Comunità ebraica contro il Papa: "Il suo messaggio è pericoloso"

Il rabbino di Segni: "Con papa Francesco aberrazione telogica". Il segretario della Cei: "Cose da anni Cinquanta"

Nell’anniversario del rastrellamento degli ebrei nel Ghetto di Roma, il 16 ottobre 1943, insieme alle corone, ai discorsi commossi, al ricordo di una memoria che tutti vogliono tenere viva, quest’anno ha preso vita anche una polemica tra il rabbino capo della Comunità ebraica di Roma, Riccardo Di Segni, e il segretario generale della Cei, Nunzio Galantino.

Tutto è partito da un'intervista di Di Segni all’Espresso. Secondo il rabbino il messaggio di papa Francesco, che "viene visto soprattutto come amore, è pericoloso per l’ebraismo". "Francesco - ha detto - ripropone l’idea che con l’arrivo di Gesù, il Dio dell’Antico Testamento è cambiato: prima era severo e vendicativo, poi è diventato il Dio dell’amore. Quindi, gli ebrei sono giustizialisti e i cristiani buoni e misericordiosi. È un’aberrazione teologica molto antica, che è rimasta una sorta di malattia infantile del cristianesimo". In particolare, secondo Di Segni, benché questo Papa sia "molto interessante" e benchè con lui "si riesca a dialogare", il fatto che continui "a usare il termine 'farisei' con una connotazione negativa, può rinforzare il pregiudizio in un pubblico non preparato".

"Capisco benissimo - avrebbe replicato papa Francesco a Di Segni - io sono gesuita e anche la parola 'gesuita' fa un brutto effetto...". Sempre all’Espresso, Di Segni ha sottolineato: "Ho visto che poi ci è stato più attento". Sseppure in risposta a una domanda fatta a margine del convegno dei giovani di Confindustria a Capri, la Conferenza episcopale non ha mancato di prendere una posizione netta. "Noi non diciamo assolutamente questo - ha commentato il segretario generale della Cei, Nunzio Galantino - queste sono cose degli anni Cinquanta. Queste cose oggi nella teologia assolutamente non ci sono".

Commenti

Beaufou

Sab, 17/10/2015 - 10:50

Rixatur de lana caprina...Questi buontemponi, si vede, hanno tempo da perdere appresso alle aberrazioni teologiche, di cui non importa una mazza a nessuno. Ahahah.

Accademico

Sab, 17/10/2015 - 11:12

Ma chi è questo poveretto di Di Segni? Elio Toaff - che era un giusto - non avrebbe mai detto castronerie così assurde.

Ritratto di hardcock

hardcock

Sab, 17/10/2015 - 11:13

L'ebraismo nato dal bisogno dell'uomo di non sentirsi solo e abbandonato confligge con una religione, il cattolicesimo cristiano studiata a tavolino proprio per sottomettere gli ebrei. Come mai non vi e' un'effige del loro salvatore fino al 500? Mentre conosciamo i visi di tutte le persone importanti del mondo romano? Ed anche la favola del DEicidio pensata apposta per una rivalsa sempre possibile. Cattolici? truffatori della prima ora ne piu' ne meno come tutte le religioni. Ma studiata per poter dominare il mondo ed uccidere in nome di...............mantenendo il sorriso sulle labbra. Molice ex italiano felicemente in Cina

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Sab, 17/10/2015 - 11:22

più che messaggi pericolosi li definirei stucchevoli strnzate

un_infiltrato

Sab, 17/10/2015 - 11:25

Qualcuno inviti questo Di Segni, a non mancare di rispetto all'intelligenza di un "pubblico" universale in grado di saper LEGGERE quel che dice Bergoglio. Ah Disè, studia!

Accademico

Sab, 17/10/2015 - 11:50

@hardcock - potrei cavarmela facilmente dicendoLe che il Suo nick chiarisce a sufficienza.. il senso del Suo assunto. Quel che non mi torna però.. è il punto dove Ella scrive (riporto testualmente anche nella grafica)... [ ne piu' ne meno ]. Non se L'abbia a male... un refuso, anche reiterato, può capitare. Non nel suo caso, in quanto riconduce inesorabilmente al senso del Suo dire, come sintetizzato nel Suo nickname.

Anonimo (non verificato)

linea56

Sab, 17/10/2015 - 12:01

Questi farabutti sono anni che fanno i porci comodi loro perche' i degni compari gli usa (e getta)li proteggono.Malefici. Giuseppe

Ritratto di Zione

Zione

Sab, 17/10/2015 - 12:08

Hanno ragione entrambi.

Ritratto di Parnas

Anonimo (non verificato)

Ritratto di dbell56

dbell56

Sab, 17/10/2015 - 12:31

Toh che novità! Sono gli stessi messaggi che un ebreo nato circa duemila anni fa ripeteva di continuo al popolo eletto, popolo di dura cervice, che per questo lo mise in croce! Nulla di nuovo sotto il sole, quindi! State tutti sereni!!

Ritratto di IRON

Anonimo (non verificato)

WOLF63

Sab, 17/10/2015 - 12:57

Quello che il "popolo eletto" era il "popolo eletto" resta e spiega l'alone di simpatia che lo circonda da millenni.

Prameri

Sab, 17/10/2015 - 12:58

Il 'poveretto Di Segni' è il rabbino capo di Roma e merita rispetto come un iman che parlasse esclusivamente di pace e come il papa. Parla a nome del popolo ebraico. Che non è un popolo giustizialista rispetto ai cristiani buoni e misericordiosi. Tra ebrei e cristiani c'è sempre stato 'odio teologico' e pratico in cui i cattolici hanno il più spesso vinto e maltrattato, per 2000 anni. I protestanti, meno, ma si sono rifatti con Hitler. Per fortuna sembra che gli ortodossi conservino la buona dottrina, siano meno mollaccioni e meno corrotti. Facciano la guerra quando è necessaria per salvare cristiani pacifici e imbelli.

Prameri

Sab, 17/10/2015 - 12:58

Molte espressioni cristiane scritte restano offensive verso gli ebrei al di là di parole cordiali che volano. Il riconoscimento ufficiale dello stato Palestinese nemico giurato di Israele è stato un atto ostile. Ho rispetto per i martiri kamikaze che si immolano perché i Palestinesi hanno diritto ad avere una casa e una terra propria e sicura. Ma combattono chi terra ne ha già poca anziché chi ha territori immensi con un sottosuolo ricco di petrolio. Sbagliano proprio il bersaglio.

HappyFuture

Sab, 17/10/2015 - 13:10

Penso che "IL" problema sia principalmente il vostro, dei MEDIA tutti. Ormai avente imboccato la strada dello scontro e non sapete far altro che alimentare lo scontro. Non credo nelle parole del Rabbino, contro il Papa. I farisei erano gli ipocriti per eccellenza. E qui sotto non ci piove. Ma che le parole del Papa possano far del MALE agli Ebrei.... Allora fate pace con la mente, perché sembra che il Dio Padre lo abbiano scoperto gli Ebrei e che Gesù col Padre Nostro non abbia fatto altro che farci conoscere la Preghiera di Rabbi Hillel!

mariolino50

Sab, 17/10/2015 - 13:18

hardcock E allora i muslim che sono, dove sono passati hanno fatto tabula rasa di ebrei e cristiani, e cominciarono subito ai tempi di mamometto. In confronto i cristiani sono mammolette Ps, io ci sono stao in Cina, ho visitato delle fabbriche, e mi sembravano dei lager, con i sorveglianti col bastone, e alla porta gente con ak47 che conosco bene, e non lavoravano oro o diamanti, ma roba commerciale. Felice in Cina se comandi, altrimenti ci credo poco, e occhio su internet.

Ritratto di xulxul

xulxul

Sab, 17/10/2015 - 13:28

@hardcock: proprio un commento del c.... nomen omen. Proprio da cinesi....

rossini

Sab, 17/10/2015 - 13:50

Fermo restando che questo Bergoglio non mi piace affatto e che non darò mai più alla sua Chiesa l'8 x 1000, Di Segni è anche peggio.

Prameri

Sab, 17/10/2015 - 14:34

L’uso del termine “padre” poteva inizialmente suggerire a Israele concezioni pagane, ripudiate. I popoli pagani designavano Dio come “padre del mondo”. Giove era chiamato padre. La Scrittura dice: “Voi siete figli per il Signore Dio;" (Deuteronomio 14:1):“Non abbiamo forse tutti un solo padre? Non ci ha creati uno stesso Dio? Perché dunque siamo perfidi l'uno verso l'altro?” (Malachia 2:10). I farisei erano i saggi, i pignoli con la legge, esagerati rispetto alla rivoluzione di Gesù che punta al cuore non all'esteriorità. I cristiani devono essere prudenti, rispettosi e amici verso gli Ebrei che sono più vicini (più prossimi) rispetto ai Musulmani

Tergestinus.

Sab, 17/10/2015 - 15:16

Dopo la II guerra mondiale gli ebrei hanno preteso, e di fatto ottenuto con la forza che derivava loro dall'aver appoggiato le potenze vincitrici, dalla chiesa il cambiamento della dottrina in merito alla loro identità religiosa. Alla tradizionale teologia della sostituzione è subentrata, dal concilio Vaticano II in poi e specialmente con Giovanni Paolo II e (più velatamente) Benedetto XVI la teologia della doppia via di salvezza, ovvero ci si può salvare anche nell'ebraismo (ma allora perché Gesù si sarebbe fatto crocifiggere? per masochismo? Resta un mistero). Ora che a Bergoglio, tra mille assurdità, scappa ancora qualcosa di cattolico i signori ovviamente protestano. Nulla di cui meravigliarsi, gli Ebrei fanno il loro mestiere. Sono i preti cattolici che non lo fanno più.

HappyFuture

Sab, 17/10/2015 - 15:55

@Prameri: Come si fa a "creare" due stati e due nazioni se non si riconosce la nazione Palestinese?

HappyFuture

Sab, 17/10/2015 - 16:44

@Prameri "Tra ebrei e cristiani c'è sempre stato 'odio teologico'"! Vede, forse lei quest'affermazione la può fare a chi IGNORA l'ABC delle 3 Religioni monoteiste.... Cristianesimo, Ebraismo e Islam hanno in comune la loro stessa storia... scritta nell'A.T.! In più l'Islam riconosce Gesù come Profeta, Maria, Sua Madre e Giuseppe Suo Padre. L'Islam crede che il Corano sia stato dettato al Profeta Mohammad dall'Angelo Gabriele, lo stesso che portò l'Annuncio della Sua Maternità Verginale a Maria. Siamo strettamente imparentati..., le piaccia o no! ... E per piacere, non scriva come se fossimo ancora a l'anno 1000!

nopolcorrect

Sab, 17/10/2015 - 17:41

Il Dio dell'antico testamento è quel Dio Padre che condannò a morte Adamo ed Eva per un peccato che a noi umili mortali non appariva meritare una condanna a morte. Poi condannò anche tutti i loro discendenti...quindi affogò col diluvio universale tutti gli esseri umani e gli animali tranne i pesci e Noè & friends...quindi fece massacrare suo Figlio sulla croce...basta cosi? Mi sono limitato agli episodi più noti...

colian

Sab, 17/10/2015 - 18:30

Caro Prameri i protestanti non si sono affatto "rifatti" con Hitler. Il partito Nazionalsocialista prese il potere legalmente in Germania il 23 marzo 1933, in virtù di una alleanza tra il partito cattolico Zentrum, guidato dal prelato cattolico Ludwig Kaas ed il partito nazista, che da solo non disponeva della maggioranza parlamentare. In cambio del favore, Hitler come primo atto del suo potere stabilì un Concordato con la Chiesa Cattolica, come fece Mussolini nel 1929. Quanto ai protestanti, per loro c'era solo, come peraltro per i cattolici, allineamento politico oppure persecuzione. Il pastore e teologo protestante Dietrich Bonhoeffer pagò con la vita il suo eroico antinazismo militante. Dopo la guerra era facile essere antinazisti, i veri (pochi) eroi hanno avuto il coraggio di esporsi con sprezzo del pericolo.

giuliana

Sab, 17/10/2015 - 18:49

Gesù non è venuto ad abolire la Legge, ma a perfezionarla, quindi non l'ha stravolta o trasformata in qualcosa di diverso. I 10 Comandamenti erano e rimangono la Legge per eccellenza. In un certo senso gli ebrei, i quali non riconoscono in Gesù il Messia che attendevano e continuano ad attendere, dal loro punto di vista hanno qualche ragione. E' un crimine l'accusa di deicidio rivolta agli ebrei sia perchè non corrisponde a verità (Gesù è stato ucciso dai soldati romani) sia perchè fomenta odio nei confronti di persone libere di continuare ad attendere la venuta del Messia profetizzato nell'Antico Testamento.

areolensis

Sab, 17/10/2015 - 19:56

Al dott. Di Segni vorrei suggerire di leggere attentamente l’Antico Testamento e i Vangeli, e confrontarli serenamente. Alla signora GIULIANA vorrei modestamente chiedere da quali documenti ha tratto la conclusione che la responsabilità della morte di Gesù ricada sui soldati romani, esonerandone le autorità ebraiche del tempo.

Ritratto di Scassa

Scassa

Sab, 17/10/2015 - 19:56

scassa sabato 17 ottobre 2015 Non pretendo che la redazione mi pubblichi i post doppi ,bensì i 38 che da venerdì 9 ottobre scorso ,me ne pubblichi almeno uno ,dato che compare fondo pagina "" abbiamo ricevuto il suo commento ...grazie ""!!!scassa

marder446

Sab, 17/10/2015 - 20:49

Se qualcuno crede ancora che l'antico testamento sia un libro sacro..........la Bibbia parla di guerre, sacrifici umani e di un dio vendicativo. Ma avete almeno letto qualche passo o no?

justic2015

Sab, 17/10/2015 - 21:59

Poveri ebrei il solito lamento di sempre prendono pesci e bestemmiano ,poi l'espresso e lunica fonte di informazione perfetta gestita da loro discendenza potete stare tranquilli ,giusto ,giustizi giudeo tre parole con lo stesso significato preciso sono sempre loro.

Prameri

Sab, 17/10/2015 - 22:55

La nazione palestinese deve avere la sua patria donata dai loro ricchissimi (di petrolio) fratelli islamici: hanno diritto a una regione fra le immense terre islamiche, non contesa alla piccola Israele. Se milioni di uomini migrano verso l'Europa anche i palestinesi possono migrare. Oppure fare la guerra.// Le Scritture sono opera di uomini di Dio, presentano un Dio vivo e simile agli uomini ma non corrotto e calunniato come viene presentato Giove nei libri giunti sino a noi. Sono state scritte per insegnamenti morali. Il rifiuto di Dio e la morale laica possono rendere una città come Roma la più corrotta d'Italia se non del mondo.//Gli ebrei hanno lapidato, mai crocifisso.// Ok, caro Colian.

Villanaccio

Dom, 18/10/2015 - 00:27

Io voglio bene anche agli ebrei ma non facciano sempre la parte delle vittime. La Bibbia oTorah per gli ebrei dice: "occhio per occhio, dente per dente" mentre Gesu' sconfesso' la Bibbia asserendo : "porgete l'altra guancia" e "perdonate i vostri persecutori" ..... Il Papa quindi non fa politica ma ripete solo quello che e' scritto sul Vangelo.....

Villanaccio

Dom, 18/10/2015 - 00:39

Ma sappiamo bene che dalla Bibbia c' era il Dio degli eserciti, il Dio che ha sempre aiutato il popolo ebraico dai suoi nemici, un Dio misericordioso ma anche per molti aspetti "guerriero" e rivolto solo al popolo eletto. Il Dio di Gesu' e' invece la "trasfomazione" di questo Dio, in amore universale verso tutto e verso tutti i popoli. Non per niente,Gesu' e' stato messo morte e non riconosciuto come "Messia" perche' non predicava la guerra contro i romani ma la pace ed il perdono.

CHAIIM

Dom, 18/10/2015 - 06:50

C'E UNA CECITA' COMPLETAE FORSE UNA MALAFEDE NASCOSTA DI ANTISEMITISMO, IL DIO DEGLI EBREI ERA ED E' IL DIO DI GESU'E DEI CRISTIANI, GESU' E' NATO E MORTO EBREO, L' ULTIMA CENA ERA LA CENA DI PESAH , LA PASQUA EBRAICA C'E' UN PAPA CHE E' ENTRATO NELLA SINAGOGA DI ROMA, E HA CHIAMO NOSTRI FRATELLI AGLI EBREI !! TUTTO IL RESTO E' PREGIUDIZIO IL PAPA DOVREBBE FARE DI MENO IL SINDACALISTA E FARE PIU' TEOLOGLIA , FAR CONOSCERE LA VERITA' AI SUOI FEDELI, FORSA NON SA O NON VUOLE SAPERE CHE ESISTE UN SOLO DIO, SIA PER GLI EBREI , SIA PER I CRISTINI, I SUOI APPREZZAMENTI SU DIO SONO BLASFEMI

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Dom, 18/10/2015 - 07:26

il fatto che l' Ebraismo sia una dottrina della giustizia mentre il Cristianesimo Cattolico sia la fede dell' Amore è un fatto! Vorrei comunque ricordare agli amici circoncisi che per quanto potent e ricchi (ora) essi sono una insignificante minoranza nel contesto politico e eligioso mondiale. Come la storia insegna essi - razza eletta- sono sempre stati oggetto di persecuzione da parte dei grandi popoli dominatori, da Babilonia in avanti e che mai come nei tempi moderni essi devono la loro sopravvivenza a circostanze esterne come da ultimo la perdita della guerra della Germania. Ora la minaccia viene da Islam che alla prima occasione potrebbe invadere Israele con una massa inarrestabile di fanatici che non esiterebbero a fare un secondo olocausto! Quindi auspico per i figli di David una maggiore considerazione per Papa Santa Sede che sarebbero i primi e forse gli unici a soccorrrerli in caso di débâcle di USA e Occidente. o sbaglio?

Prameri

Dom, 18/10/2015 - 10:32

Caro Giuseppe Zanandrea, sbagli.

Accademico

Dom, 18/10/2015 - 12:42

@Prameri - sia cortese... se Ella dice a Zanandrea "sbagli", gli dica - e ci dica - dove ha sbagliato. Dire "caro Giuseppe Zanandrea, sbagli" equivale ad aver detto un capso di niente. Niente di personale, mi creda.

Prameri

Dom, 18/10/2015 - 18:53

Caro Accademico, Gli ebrei sono stati smembrati tante volte, soprattutto da Babilonia, da Roma e da Berlino. Tuttavia rientrati dall'esilio hanno redatto la Bibbia che è la base del Vangelo. Con la diaspora si sono diffusi in tutto il mondo conosciuto, sempre perseguitati e ghettizzati ma portatori di civiltà. Con tutti i loro difetti, avarizie ed egoismi. Dopo la Shoah sono stati riportati nella terra anticamente loro. Continuano a essere oggetto di antisemitismo dappertutto e per questo che mi sembra siano amati da Dio. Quando Hiltler li ha distrutti erano disarmati. Ora no. Se l'Isis li tocca non hanno bisogno del papa, solo l'America li può fermare, Putin permettendo.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mer, 21/10/2015 - 18:33

prameri@ hai detto bene..."Putin permettendo" e se Putin non permette?