Così la mafia nigeriana controlla almeno nove città italiane

La mafia nigeriana si muove su tre direttrici: tribalismi spiritualisti, criminalità e investimenti, ma tutti e tre questi fattori sono correlati

Di mafia nigeriana si parla ancora poco - almeno in termini mediatici -, ma tra gli elementi citati spesso c'è la correlazione tra i rituali vodoo e l'organizzazione criminale in questione. Il Viminale sembra voler agire con decisione: il ministro Matteo Salvini ha predisposto l'invio di 200 soldati presso Castelvorturno, quello che sembra essere il vero centro di comando, magari di diffusione, del fenomeno in oggetto.

Ma a leggere alcune delle analisi che vengono pubblicate, come quella di Marco Gregoretti per Voi, che è stata riportata da Dagospia, non sembra possibile circoscrivere questa tipologia di mafia a un unico territorio. Se Castelvorturno piange, insomma, altre città non ridono. Tanto che quelle "controllate" in Italia - nel senso di essere assoggettate - sarebbero ben nove. Il legame tra una certa ritualità tribale e i comportamenti messi in atto da vari gruppi criminali, che sono almeno tre, è uno dei capisaldi teorici del dottor Alessandro Meluzzi, che si è detto più volte certo di questo nesso: "Quello che hanno fatto alla povera Pamela Mastropietro - ha dichiarato lo psichiatra alla rivista citata - , ma anche alla piccola Desirée Mariottini non trova parole per essere descritto. Sono state vittime di rituali criminali con i quali rischiamo di dover convivere quotidianamente". Le modalità d'azione, insomma, hanno delle drammatiche costanti. Lo dovremmo dedurre da recenti fatti di cronaca. Meluzzi, però, non è il solo a rintracciare un collegamento tra i tribalismi e i delitti: "Anche la criminologa Valentina Mercurio - si legge ancora - ha fatto diversi «studi sul campo» sui rituali e i sistemi punitivi adottati da queste bande criminali in Nigeria e in occidente".

Volendo essere precisi, varrebbe la pena spiegare cos'è lo Juju, che alcuni ascrivono al Vodoo e altri, orientalizzandone l'espressione, usano citare in funzione di una sorta di spiritualismo africano. Fatto sta che Voi ha deciso di non pubblicare, considerato l'"incubo permanente" che rappresenta, un reportage fotografico al riguardo. I filoni da seguire, sempre secondo quanto si è dedotto in questi mesi, sono almeno tre: prostituzione, droga e traffico di esseri umani. Sul terzo punto, com'è noto, c'è bagarre: la mafia nigeriana - dicono - favorisce l'immigrazione clandestina, ma come distinguere gli scafisti mafiosi da quelli che non fanno parte dell'organizzazione di cui stiamo parlando? Un certo tratto buonistico, poi, non sembrerebbe coadiuvare il tenativo di porre un freno alla brama di coloro che trasportano donne nel Belpaese col solo scopo di estendere il mercato della prostituzione, quindi di guadagnare soldi che in seguito verrebbero investiti sì, ma dove? Nel pregevole pezzo di Gregoretti si legge che: "Le indagini dello Sco, della Dia, dei Carabinieri e della Guardia di finanza, coadiuvati in alcune città, come a Torino, anche dalla Polizia municipale, hanno portato alla scoperta di guadagni immensi che vengono già investiti in attività “lecite” come gli alimentari etnici e i phone center. Un fiume di danaro che, con il sistema Hawala, un sorta di fiduciario sulla parola, uno in Italia e uno in Nigeria, viaggia all’interno di valigette nere che contengono 100 mila euro. Il 30 per cento se lo spartiscono i fiduciari".

Per comprendere la mafia nigeriana, insomma, bisogna tener conto di una serie di fattori intrecciati: quello rituale, quello criminale e quello economico - finanziario. Tutti e tre i fattori, però, viaggerebbero su una sola direttrice e finirebbero col produrre un effetto comune: una sorta di dominio territoriale che nove città d'Italia dovrebbero, loro malgrado, conoscere bene.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di navigatore

navigatore

Ven, 25/01/2019 - 19:24

RINGRAZIARE i compagni comunisti, che con sta gente fà affari, coop e cricca varia, altro che mafia siciliana ,

justic2015

Ven, 25/01/2019 - 19:45

Questi sono i grandi vantaggi per il paese di Pulcinella mafie nigeriani che controllano 9 città del bel paese aveva ragione la boldrina e compagni risorse altrimenti chi gazzo paga le pensione del futuro.

giuseppe_s

Ven, 25/01/2019 - 19:46

QUESTO E' IL RISULTATO DEL BUONISMO MELENSE E STUPIDO E DELLA FALSA ACCOGLIENZA CHE HA PORTATO IN IN ITALIA QUESTI FEROCI DELINQUENTI. I RESPONSABILI MORALI DI TUTTO IL MALE CHE QUESTA GENTAGLIA COMPIE IN ITALIA SONO QUINDI TUTTI COLORO CHE VOGLIONO LE NOSTRE FRONTIERE APERTE SENZA SE E SENZA MA. PURTROPPO RESPONSABILI NON PAGANO DI PERSONA E CI VORRANNO LACRIME E SANGUE PRIMA DI POTER ESTIRPARE QUESTA NUOVA PIAGA SOCIALE.

Una-mattina-mi-...

Ven, 25/01/2019 - 19:54

NOVE CITTA' SONO EVIDENTEMENTE POCHE: L'ANPI, I TRADITORI, E I FIRMATARI DELL'INFAME MANIFESTO PER L'INVASIONE, VOGLIONO CHE TUTTE LE CITTA' CADANO IN MANO AI SELVAGGI IMPUNITI

Giorgio5819

Ven, 25/01/2019 - 19:58

Questa é la mer da che piace tanto alla sinistra.

Ritratto di thunder

thunder

Ven, 25/01/2019 - 20:14

Poveri itaglioti...se devono pagarci le pensioni,qualcosa devono fare.

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 25/01/2019 - 21:15

Qualche pm darà la colpa a Salvini anche di questo......

roberto zanella

Ven, 25/01/2019 - 21:20

CI VUOLE UN COLPO DI MANO IN ACCORDO CON IL POPOLO ITALIANO. DIECI ANNI DI GOVERNO CON LA PRESENZA DEI MILITARI. SE NO NON NE USCIAMO. IL PD ORMAI ABBIAMO SCOPERTO CHE STAVA PREPARANDO IL SUO COLPO DI STATO CON L'INVASIONE DEI MIGRANTI TRA CUI LA MAFIA NIGERIANA . SE QUESTA C'Eè ALLORA VANNO DENUNCIATI E ARRESTATI TUTTI COLORO CHE HANNO FAVORITO L'INVASIONE. QUEL PROCESSO CHE IL LEOLUCA ORLANDO CASCI DI PALERMO VOLEVA PER SALVINI, CI VUOLE PER LUI E IL PD. E PER FARLO BISOGNERA' USARE RIGIDITA'E ORDINE.

bobots1

Ven, 25/01/2019 - 21:26

Ma lo sapete che in Nigeria ogni donna ha mediamente 6,5 figli? E poi vengono in Italia e i sinistri concedono loro asilo politico...criminali organizzati fatti venire in Italia da degli incompetenti ipocriti.

killkoms

Ven, 25/01/2019 - 22:05

li poveri migranti importati dai comunisti di emme!

Ritratto di equitaly

equitaly

Ven, 25/01/2019 - 23:33

Diamoci pure immediatamente la cittadinanza che subito dopo hanno diritto al ricongiungimento familiare....chi paghera' tutto questo?... ....rivolgersi al sinistrume congenito che ci da lezioni di accoglienza a tutte le ore.....l'italia dovrebbe.... lo stato deve... gli ospiti hanno diritto....

DRAGONI

Ven, 25/01/2019 - 23:43

BISOGNEREBBE DICHIARARE UNO STATO DI EMERGENZA NAZIONALE CON SOPPRESSIONE , LIMITATA NEL TEMPO, DI ALCUNE GARANZIE COSTITUZIONALI CHE RIGUARDANO LE PERSONE E LE LORO ABITAZIONI.

Algenor

Sab, 26/01/2019 - 00:50

Saviano che dice?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 26/01/2019 - 00:56

La creme della Nigeria. Chissà cosa penserà mai donna prassede..

gigiotheripper

Sab, 26/01/2019 - 08:48

Continuate ad accusare i comunisti di essere ideologicamente i fautori dell'immigrazione selvaggia e incontrollata, vi ricordo che i comunisti hanno alzato il muro di Berlino e non certo per dar supporto ai graffitari, non oso poi immaginare cosa sarebbe successo a qualcuno che solo avesse pensato d'introdursi illegalmente nell'allora URSS! Questi non sono comunisti, questi sono cialtroni radical chic!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Sab, 26/01/2019 - 09:10

Purtroppo in Italia ci sono tante divise di generali vuote, desolatamente vuote.

Ritratto di grancarro37

grancarro37

Sab, 26/01/2019 - 09:25

siamo in guerra! le nostre forze dell'ordine debbono poter sparare con piombo e non con confetti elettrici senza che qualche GIUDICE metta i bastoni tra le ruote

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 26/01/2019 - 09:39

Sono quei criminali per cui la sinistra , gli intellettuali schifosi si battaono giornalmente per la loro accoglienza

Ritratto di frank60

frank60

Sab, 26/01/2019 - 09:40

Ci mancava questa grande cultura!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 26/01/2019 - 09:43

il PD cosa ne pensa? scommetto che nega tutto..

stefano751

Sab, 26/01/2019 - 09:51

Contro questa mafia nigeriana, più forte di qualsiasi organizzazione mafiosa italiana, lo stato è impotente. Solo in due modi si potrà contrastare: nessun migrante della Nigeria deve mettere più piede sul suolo italiano (non è un paese in guerra, nè povero); prioritariamente concentrare tutte le istituzioni sulla lotta alla mafia nigeriana, che già sta stringendo accordi con le mafie italiane soccombenti creando una situazione esplosiva.

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 26/01/2019 - 09:51

Finche in Italia, il falso buonismo viene portato in palmo di mano dalla alte cariche della politica e dal clero, sarà impossibile combattere questo tipo di delinquenza, una delinquenza, che con RAFFINATEZZA, STA RIEMPENDO DI STUPEFACENTI LA NOSTRA GIOVENTÙ, STUPRANDO LE NOSTRE DONNE, INSOZZANDO IL NOSTRO TERRITORIO!!!

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Sab, 26/01/2019 - 10:47

Ma i comunisti perche' non vanno in questa citta' a fare gli sponsor,sono amici loro,non nostri.SONO MOSTRI.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 26/01/2019 - 10:47

Ma c'è qualcuno delle file leghiste che invtano Salvini nelle loro sedi, che leggono i nostri commenti e suggerimenti, per poi riportartarglieli? Non è possibile che sia solo la polizia postale a controllare i messaggi. Salvini, con questa gente dobbiamo usare i guanti di ferro, bisogna fargli sputare chi sono i mandanti, chi li addestra, chi li paga ed arrivare ai loro vertici, ma subito non attendere decenni. In un anno questa matassa deve essere sgominata, non ascoltando quelli dei diritti umani, che non dovrebbero mettereci il naso.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 26/01/2019 - 11:00

Per fortuna scappavano tutti dalla guerra.Certo che i sinisrti ci hanno fatto cadere una piaga molto ben peggiore di quelle d'Egitto. E continuano imperterriti a sostenere le loro bugie.

Joe Larius

Sab, 26/01/2019 - 11:25

Pur com'è d'uso, il nostro popolo usa per combattere coloro che ritiene suoi nemici e avversari con rutilanti chiacchiere e non con fatti reali. "Ahi serva Italia di dolore ostello - nave senza nocchiere in gran tempesta - non donna di province ma bordello" Dante Alighieri- ca 700 anni fa. Vi sembra che da allora sia cambiato qualcosa?

tonipier

Sab, 26/01/2019 - 11:43

" MI SEMBRA ANCHE, QUESTO CASO- ATTRIBUIBILE AL MINISTRO SALVINI?" Quindi- bisogna indagare... magari processarlo per diversi reati che noi non conosciamo. E' incontestabile come in Italia la restaurazxione della democrazia politica, seguita alla caduta del fascismo ed alla conclusione della guerra civile, sia avvenuta attrav erso modalità ed avvenimenti profondamente dirompenti dell'ordine preesistente, che hanno segnato della loro impronta le istituzioni instaurate dal trapasso di regime.

aitanhouse

Sab, 26/01/2019 - 14:53

non si può mantenere lo sdegno,lo schifo che ha suscitato il falso buonismo,la rabbia di chi ha sfasciato il paese ,in pochi caratteri. non si può tacere contro i disastrosi governi pd e soci,bisogna sempre denunciarlo perchè nessuno dimentichi che se oggi abbiamo da combattere con una nuova criminalità,la responsabilità è unicamente della sinistra o pseudosinistra che dir si voglia.