Covid, la scoperta nelle provette: "C'è una caratteristica che ci spaventa"

La rivelazione dal laboratorio di Pomezia, dove si produce il vaccino: "Il virus attacca più organi, non solo i polmoni"

Gli scienziati di tutto il mondo lavorano da mesi per produrre il vaccino contro il Covid-19. Il più promettente è l'Azd1222, sviluppato dall'Università di Oxford e prodotto anche nel laboratorio Advent-Irbm di Pomezia, che a maggio aveva fornito le prime provette. Nonostante la pausa alla sperimentazione, imposta per analizzare un possibile effetto collaterale grave, emerso in alcuni pazienti volontari del Regno Unito, il vaccino di Oxford è quello in cui sono riposte le maggiori speranze. Dopo qualche giorno, infatti, i test erano ripresi regolarmente.

E ora, da Pomezia, arriva l'ultima rivelazione sul nuovo coronaviru, come ha spiegato a Repubblica la direttrice scientifica di Advent-Irbm Stefania Di Marco: "Il virus non attacca solo i polmoni, ma una pluralità di organi. I reni, il fegato e, ora è stato dimostrato, anche il cervello". A sostegno della scoperta ci sono due recenti ricerche, che hanno individuato gli effetti del Covid-19 sul cervello di esseri umani e topi: "Non me li aspettavo- ammette Di Marco-un virus respiratorio di solito lascia cicatrici sui polmoni ma non intacca altro". La scoperta ha sorpreso anche Annalisa Di Marco, a capo della sezione High-Content Biology e Screening della Irbm, secondo cui "l'aggressione a più organi è la caratteristica che più spaventa del Covid". Non solo, perché il virus "ha una trasmissibilità elevatissima", come ha spiegato a Repubblica il direttore della szione Chimica, Christian Montalbetti.

Le nuove caratterische emerse rendono ancora più urgente lo sviluppo del vaccino in tempi brevi. "Lo stop temporaneo dei test è stata una cosa di routine - ha spiegato a Repubblica l'amministratore delegato di Irbm Pietro Di Lorenzo - capita quando il campione è ampio e composto anche da soggetti non perfettamente sani". Ma appena gli scienziati hanno capito che la reazione avversa non era dipesa dal vaccino, la sperimentazione è ripresa. E ora, "se tutto andrà liscio, l'Italia avrà 3 milioni di dosi entro la fine dell'anno, da somministrare alle persone più a rischio: anziani e operatori sanitari". Nel frattempo, nonostante le fiale per la sperimentazione siano state già consegnate, si continua a tenere sotto controllo il siero candidato anti-Covid, nel corso della Fase 3, "quella cruciale per stabilire se il vaccino è efficace e sicuro".

La popolazione cinese, invece, attende le prime dosi già per "novembre o dicembre", a detta di un esperto del Centro cinese per la prevenzione e il controllo delle malattie. Il Global Times ha riferito della presenza di 5 possibili vaccini sviluppati in Cina, la cui sperimentazione procede "senza intoppi".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

tremendo2

Mar, 15/09/2020 - 10:29

e alla stupidità dei governanti a quando il vaccino?

Ritratto di Fanfulla

Fanfulla

Mar, 15/09/2020 - 10:50

Il cervello l’ha già colpito, quello dei ministri italioti!!

mzee3

Mar, 15/09/2020 - 10:54

Ma come? Zangrillo dice che il virus è clinicamente morto, che si deve andare avanti se no si muore di altro e che non si deve fare allarmismi eccessivi e non fare discorsi da psicosi…… e voi fate questi titoli? Poi si devono leggere cose come quelle che la colpa è dei governanti!

kobler

Mar, 15/09/2020 - 11:03

Evviva i ritardati..! Già era stato scritto +/- 3 mesi fa per cui è cosa conosciuta. Ci spieghino invece come mai ogni nazione ha il proprio vaccino? Generalmente un vaccino è per tutti e allora come mai quella diversificazione? CI hanno presi per cavie? Questo forzare la ricerca è assolutamente controproducente.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 15/09/2020 - 11:08

Mi sembra incredibile che a mesi di distanza ci sia ancora chi derubrica il Covid a virus solo respiratorio. E' un virus a diffusione aerea che colpisce più organi e principalmente e primariamente l'apparto respiratorio. Con l'influenza ha in comune solo le modalità di diffusione. Ora l'influenza comincia a farsi vedere a partire dalla fine di ottobre e scompare verso la fine di aprile. Al Covid, al prezzo di lacrime e sangue avevamo praticamente schiacciato la testa a luglio ma da inizio agosto ha cominciato nuovamente a diffondersi e a mandare gente in ospedale. In pratica sta riprendendo a far male in un periodo dell'anno in cui un virus a diffusione aerea dovrebbe essere pressoché inesistente e innocuo in condizioni normali

mzee3

Mar, 15/09/2020 - 11:24

per El Presidente @@@ purtroppo colpisce gente inerme e fragile come gli anziani ma gli untori come la Santanchè, briatore e i novac...quelli spesso se la cavano ...MA SONO I GOVERNANTI I COLPEVOLI … oggi… vedremo fra un annetto, quando vinceranno le elezioni quelli che sanno fare tutto bene come se lo fermeranno...probabilmente diranno che è colpa del precedente governo! Come fermeranno l'autonomia dei sindaci e dei governatori? Libero e Il Giornale dovranno fare salti mortali carpiati con triplo avvitamento per dare colpa ai governi precedenti.

ruggerobarretti

Mar, 15/09/2020 - 11:45

soprattutto il cervello, direi. E fa danni irreparabili.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 15/09/2020 - 13:05

@mzee3 Quelli a cui si riferisce sono quelli quest'estate dicevano: "Il problema per i contagi non sono i ragazzi che ballano ma quelli che sbarcano" forse? Purtroppo i fatti ci hanno dimostrato che i ragazzi che hanno ballato sono stati un accidenti di problema ma sicuramente chi ha formulato quel pensiero avrà guadagnato un po' di consenso tra i "ciovani" ...

magnum357

Mar, 15/09/2020 - 13:06

Ricordate che cosa faceva l'HIV !!!!!!!! Fa la stessa cosa attaccando piu' organi ! Il premio Nobel Luc Montagnier aveva sequenziato il genoma del virus affermando che era stato creato in laboratorio proprio perchè c'era una sequenza di HIV, che strano !!!

silvio45

Mar, 15/09/2020 - 13:39

Il covid crea deficit di ossigeno nel sangue e per questo le conseguenze possono evidenziarsi in tutti gli organi del corpo umano. Chi muore affogato non muore per colpa dell'acqua che beve ma perché non arriva più aria ai polmoni e quindi ossigeno al resto del corpo.

ulio1974

Mar, 15/09/2020 - 14:26

...arriviamo tardi: Putin ce l'ha pronto già da mesi....

ulio1974

Mar, 15/09/2020 - 14:29

mzee3 11:24: quindi se il virus torna/tornerà è colpa di Feltri e Sallusti?!!?!?

Ritratto di MaurizioR

MaurizioR

Mar, 15/09/2020 - 14:55

E' un articolo perfetto per repubblica, ce ci fa scritto qui?

mzee3

Mar, 15/09/2020 - 15:30

Per ulio1974@@@ assolutamente no...ma Feltri e Sallusti hanno più volte supportato Santanchè , Briatore, la Meloni e Salvini che si aggregano con i non vac… con la scusa che "non si può morire di altro". Conclusione , oggi in Italia i contagi aumentano...come mai? Perché si preferisce morire di covid che di lavoro. Con la differenza che infettando il luogo di lavoro si possono far morire gli altri perché gli asintomatici infettano… capito ragazzino presuntuoso e ignorante.

Andrea_Berna

Mar, 15/09/2020 - 16:12

Prima spaventare, poi terrorizzare, infine vendere vaccino. Augh!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 15/09/2020 - 16:32

@Andrea_Berna Nel mondo milioni di aziende hanno perso e continuano a perdere centinaia di miliardi di euro di ricavi e secondo lei avviene perché una manciata di aziende guadagnino pochi miliardi di euro per un vaccino che, 6 mesi dopo, ancora nessuno vende? Ma le dita che scrivono sulla tastiera lei le ha collegate al cervello o a un generatore random di minchiate?

titina

Mar, 15/09/2020 - 18:44

Allora facciamoci questo vaccino, come va va.