Arrestate le modelle nude sul balcone: "Offendono la comunità araba"

Delle donne sono state arrestate nel quartiere di Marina, a Dubai, per aver posato completamente nude sul balcone di un grattacielo, creando imbarazzo nella comunità islamica locale

Arrestate le modelle nude sul balcone: "Offendono la comunità araba"

Un gruppo di modelle è stato arrestato a Dubai, per oltraggio alla decenza pubblica. Le 15 ragazze, a quanto si apprende dal Daily Mail, posavano completamente nude sul balcone di un grattacielo, nell'elegante quartiere di Marina, durante uno shooting per un sito per adulti israeliano. Le fanciulle senza veli sono state riprese in un video che in breve tempo ha fatto il giro del web, creando scompiglio nella comunità araba. La persona che ha filmato il piccante siparietto dal terrazzo di casa ha commentato condannando la vicenda: "Anno della tolleranza? Io sono aperto al divertimento e al sole, ma questo abbassa gli standard di Dubai".

Pur essendo un paese liberale, negli Emirati Arabi Uniti è considerato reato mostrarsi nudi in pubblico, e la pena che si rischia va da 5000 dirham di multa all’arresto fino a sei mesi. In un primo momento non si conoscevano identità e nazionalità delle modelle, che dovranno ora rispondere del reato di "dissolutezza" per gli scatti osè. Ma da quanto riportato da Dagospia, le ragazze provengono da Ucraina, Bielorussia e Moldavia, mentre l'organizzatore del servizio fotografico si chiama Alexey Kontsov ed è russo. Il 33enne, che ha filmato le donne, al momento si trova in stato d'arresto. Secondo il sito russo Mash, farebbero parte del gruppo senza veli anche le top model russe Ekaterina Kashenko e Sophia Tkachuk e la figlia di un noto uomo d'affari ed ex banchiere russo.

Nel frattempo, la polizia locale fa sapere che “tali comportamenti inaccettabili, non riflettono i valori e l'etica della società degli Emirati". La notizia della “bravata” delle donne nude ha sconvolto i membri della comunità musulmana del posto, che considera reati gravi bere alcolici in pubblico senza un apposito permesso, baciarsi pubblicamente e condividere contenuti pornografici. Nella ricca e assolata Dubai, dove molti occidentali trascorrono vacanze da sogno, non è la prima volta che delle persone finiscono dei guai a causa della libertà d’espressione. Se comparati ad altri stati arabi, dove sono in vigore leggi molto più severe, anche negli Emirati vengono puniti severamente certi tipi di reati, come la pornografia. Si legge sul Daily Mail che la principale compagnia telefonica del paese ha infatti bloccato l’accesso ai siti pornografici.

Commenti