Due anni fa moriva Ermes Mattielli: "La sua storia grida vendetta"

La cerimonia per la commemorazione di Ermes Mattielli, il rigattiere condannato al carcere per aver sparato a due ladri rom

Sono passati due anni. E in due anni non è cambiato quasi nulla: i ladri continuano e entrare nelle case, i proprietari a sparare contro i banditi e i magistrati ad indagare chi si difende. Come se il mondo fosse al contrario. Ormai 24 mesi fa moriva Ermes Mattielli, il rigattiere di Scalini (Vicenza) ucciso da un infarto fulminante a seguito della decisione del giudice che lo aveva condannato al carcere. Per essersi difeso.

Ieri pomeriggio alcuni rappresentanti del comitato di cittadini PrimaNoi sono andati di fronte al cancello della casa di Ermes a Scalini di Arsiero "per ricordarne la figura umana e la vicenda giudiziaria". Piccolo riassunti: dopo aver sparato contro due ladri nomadi che erano entrati nella sua ricicleria, Ermes era stato condannato a 5 anni e 4 mesi di carcere oltre che a pagare 135mila euro di risarcimenti. I due rom erano stati feriti dai colpi di fucile esplosi dal rigattiere esasperato per i continui furti.

"Purtroppo, casi di cronaca simili a quelli di Ermes ne sono successi ancora senza che la politica sia riuscita a trovare una sinergia sufficiente per modificare quel tanto che basta la legge sulla legittima difesa che così com'è oggi, - spiega il portavoce del comitato Alex Cioni - è poco chiara ma sufficiente per tutelare i delinquenti lasciando alle vittime le rogne di interminabili processi penali".

Gli attivisti di Prima Noi hanno sistemato un mazzo di fiori e una simbolica targa. "Noi moriamo solo quando non risuciamo a mettere radice in altri", si legge sul cartello per "l'amico Ermes". "Era colpevole per la giustizia italiana - attacca Cioni - di aver difeso la sua proprietà e la sua incolumità da soggetti tra l'altro noti in tutto l'alto vicentino per il loro stile di vita pervicacemente criminoso".

Nonostante il "sacrificio" di Mattielli, e nonostante tutti i casi che da quel 5 novembre 2015 si sono susseguiti, la legge sulla legittima difesa è ancora ferma in Parlamento. Bloccata al palo. "L'auspicio - spiega il portavoce del comitato PrimaNoi- è che tra qualche mese il nuovo Parlamento che andrà ad insediarsi possa finalmente passare dalle tante e stantie chiacchiere di questi anni, a dei fatti tangibili per arrivare ad una legge che ripristini il giusto rapporto tra chi è vittima e chi invece è il vero carnefice". La proposta rivolta alle forze politiche (di centrodestra) è semplice e simbolica: intitolare la (futura) norma a Ermes. Per pulire l'onta di una "condanna che grida vendetta".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

INGVDI

Dom, 05/11/2017 - 17:26

Le Istituzioni disoneste e criminali proteggono e assolvono i loro simili: disonesti e criminali.

Anonimo (non verificato)

gattapone

Dom, 05/11/2017 - 17:43

Caro Ermes vedi che puoi fare da lassù per quei giudici pro delinquenti...fa che possano avere anche loro una COSCIENZA...amen

fifaus

Dom, 05/11/2017 - 17:51

Quando riusciremo ad andare a votare? la strada è ancora lunga, troppo lunga..

VittorioMar

Dom, 05/11/2017 - 18:01

...E NESSUNO PAGHERA' PER ISTIGAZIONE AL SUICIDIO !!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 05/11/2017 - 18:01

CHi ha sulla coscienza questa vita?

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 05/11/2017 - 18:14

---ma quale vendetta---grida solo vergogna sta storia--i fatti hanno dimostrato in maniera eclatante l’eccesso di legittima difesa, reato che viene contemplato persino in quella patria del Far West che sono gli USA-Agghiacciante, tra l’altro, la freddezza con la quale sto tipo --dopo aver sparato i primi colpi e ferito i due giovani rimasti al suolo --si è avvicinato ai ragazzi sanguinanti che chiedevano aiuto e pietà ed ha continuato a sparare fino a totalizzare 14 spari in totale---mi è rimasta impressa l'immagine riportata da un giornale dell'avvicinamento della canna della pistola sulla faccia di uno di loro e lo sparo proditorio a contatto della guancia--con spappolamento della lingua e mandibola---altro che giustizia--mattielli fu un macellaio ante litteram

Giorgio Mandozzi

Dom, 05/11/2017 - 18:18

Chiedetene la ragione alla sinistra italiana. E' la parte politica che protegge e giustifica i delinquenti. C'è sempre una ragione per giustificarli: l'etnia, le tradizioni ed il fatto che "da loro si è abituati a fare così". Tornino a casa loro. Quando hanno deciso di venire in occidente sapevano che abbiamo pessime abitudini: esponiamo il crocefisso, festeggiamo il natale, mangiamo carne di porco e beviamo alcolici. Non siamo noi che dobbiamo abituarci a loro. Se tutto questo non lo gradiscono possono tranquillamente tornare da dove sono venuti. Ce ne faremo una ragione!

Ritratto di libere

libere

Dom, 05/11/2017 - 18:34

@ELKID, sei il consueto troll dell'idiozia. Negli USA dal momento che entri nella mia proprietà ti posso impunemente far secco e rimanere impunito, altro che eccessi, a meno di non finire sotto le grinfie di un giudice demente come te, cosa altamente improbabile. Demente e superficiale, vedi l'uso improprio dell'espressione "ante litteram".

lavieenrose

Dom, 05/11/2017 - 18:40

elkid potrà anche avere ragione, sinceramente non conosco il caso, ma mi stupisce quanto lei sia superinformato su quanto ritiene giusto commentare pro giustizia, pd, sinistrorsi e compagnia cantante. Talvolta la trovo un pochino approssimativo nei commenti che riguardano la parte avversa alle sue preferenze politiche e sociali e questo mi dispiace perchè mi da l'impressione di un "personaggio" (non credo sia una persona sola, troppo informato e preciso su troppi argomenti) tutto sommato da leggere. Buona serata

fifaus

Dom, 05/11/2017 - 18:50

Tra qualche mese..è troppo, BASTA. ora c'è la nuova legge elettorale: andiamo a VOTARE

silvano45

Dom, 05/11/2017 - 18:59

per i magistrati italiani sarà gratificante oltre che avere degli stipendi tra i più alti del mondo carriera a prescindere giusti orari di lavoro... la stima la considerazione l'approvazione della maggioranza degli italiani come si evince dai molti sondaggi..........

levy

Dom, 05/11/2017 - 19:20

Elkid : Lei difende i criminali, i quali possono evitare il trattamento che non gli aggrada non causandolo.

tofani.graziano

Dom, 05/11/2017 - 19:38

Ermes,RIP.Il giusto sei TU e la maggior parte delle persona Ti ricorda per questo,degli altri non ti cuare, non lo meritano

T-800

Dom, 05/11/2017 - 19:47

Ermes martire dei criminali comunisti... e come El Kid che sparge falsità e menzogne tipiche dei rossi, tutti i comunisti e zingari criminali vanno messi a tacere per sempre!

Ernestinho

Dom, 05/11/2017 - 19:50

"el dick", sei una carogna! La Sua morte è colpa dello stato (in minuscolo)!

marcinco64

Dom, 05/11/2017 - 20:03

a ELKID: si, certo, una reazione "furibonda" magari dettata da una paura ed esasperazione fuori controllo a causa dei precedenti! Caro ELKID, CHE SUCCEDA A TE ed hai tuoi familiari e non una volta ma ++++++ volte: poi vediamo eh!?!?!?!?!

ziobeppe1951

Dom, 05/11/2017 - 20:07

Faccione giallo con l’itterizia.. delle tue balle ne abbiamo pieni i koglioni....chissà perché sei sempre presente sul posto...giornalacci di sinistra che con il fotoshop falsificano la realtà e i ganjati se la fumano... swag... sei la mia ganja

Ernestinho

Dom, 05/11/2017 - 20:09

I prepotenti (per non dire altro) difendono i loro simili!

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Dom, 05/11/2017 - 20:10

>elkid< Mi sai dire chi mai ha fotografato/filmato la pistola di Mattielli che sparava ai ladri ?? Eri presente tu ?

Ernestinho

Dom, 05/11/2017 - 20:11

I delinquenti vengono difesi e protetti dai loro simili!

seccatissimo

Dom, 05/11/2017 - 20:39

x elkid Dom, 05/11/2017 - 18:14 Tu ti meriteresti un colpo di fucile nel basso ventre e dopo un po' uno in bocca !

Massimo25

Dom, 05/11/2017 - 20:55

ci sono nome e cognome del giudice di schio che ha condannato questo innocente e ancora lavora..questa storia grida vendetta..

killkoms

Dom, 05/11/2017 - 21:32

moralmente ucciso da chi tutela i disonesti!

roberto zanella

Dom, 05/11/2017 - 22:13

bisogna rivolgere le rivoltelle contro chi fa CERTE SENTENZE

roberto zanella

Dom, 05/11/2017 - 22:18

sarà meglio che il CDestra al Governo faccia subito una Legge sulla difesa della proprietà senza ambiguità , perchè ieri Mattielli oggi il Macellaio di Padova sono le vittime di una legge che Magistrati comunisti usano come arma ideologica contro la proprietà privata . Cosa scomettiamo che un giorno assai vicino , ci sarà una sentenza simile e l'accusato darà fuori di testa tirando alla toga ? Fate quella Legge che sia chiara e proibisca al Magistrato di fare ideologia , attenti che se cadono i muri del senso civico e chi viene condannato comincia a difendersi si va verso il disastro . Fate quella Legge che alla fine non fa sbagliare i Magistrati ed è per la loro inculumità .

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 05/11/2017 - 22:50

QUESTE VERGOGNE SUCCEDONO SOLO IN ITALIA!É LE PERSONE CHE DIFENDONO QUESTI CRIMINALI FANNO PIU SCHIFO DEI GIUDICI VERO "ELPIRLA"?! TU MI FAI SCHIFO PRIMA COME ITALIANO É POI COME ESSERE UMANO! SPARISCI DA QUESTO BLOG ESSERE SCHIFOSO!.

sic

Dom, 05/11/2017 - 22:52

tenuto conto che Ermes aveva subito un amputazione di una gamba, che dopo un ennesimo tentativo di furto, ha reagito per esasperazione, avrebbe potuto rincorrere il ladro? no certo, ma quel giudice incapace di discernere, va rincorso senza tregua

levy

Lun, 06/11/2017 - 01:52

Quando un giudice emette una sentenza/porcata bisogna pubblicare il suo nome e sopratutto il suo indirizzo e tenerlo sveglio la notte.

Ernestinho

Lun, 06/11/2017 - 07:17

"El dick" sempre più carogna, come coloro che hanno perseguitato il povero Hermes!