Egitto, muoiono due turisti inglesi durante una vacanza

Il tour Operator decide di evacuare l’intero albergo

Egitto, muoiono due turisti inglesi durante una vacanza

Egitto. Uno dei più importanti Tour Operator brittannici, Thomas Cook, ha comunicato di aver evacuato tutti i soggiornanti nello Steigenberger Aqua Magic Hote, sul Mar Rosso, a Hurghada.

Questo, dopo che due turisti britannici si sono ammalati e morti in circostanze ancora da appurare. Anche altri ospiti del resort hanno accusato problemi di salute. Tutti i villeggianti sono stati invitati a lasciare l’hotel e a scegliere se proseguire la vacanza o, in alternativa, decidere di rientrare a casa. Secondo le informazioni della Bbc, le persone coinvolte sarebbero 301.

Il tour operator ha manifestato il suo estremo dolore per quanto accaduto alla coppia e ha sottolineato che non è ancora chiara la causa del decesso. I portavoce hanno poi dichiarato di “aver ricevuto ulteriori notizie di un accresciuto numero di malori tra gli ospiti. La sicurezza è la nostra priorità, quindi in via precauzionale abbiamo preso la decisione di spostare tutti i nostri ospiti”.

La coppia, in vacanza con la figlia, è morta martedì. Sono stati resi noti i nomi dei coniugi dalla Bbc, si tratterebbe di John Cooper, 69 anni, e la moglie Susan, 63enne , dipendente di Thomas Cook. I due malcapitati erano provenienti da Burnley, cittadina del nordovest dell’Inghilterra. L’uomo è morto in ospedale dopo un grave episodio di spossatezza. La moglie dopo poche ore.

“Li ho visti morire davanti ai miei occhi, con gli stessi sintomi. In quella stanza è successo qualcosa di sospetto” sono queste le prime parole rilasciate dalla figlia, subito dopo aver perso improvvisamente entrambi i genitori.

Adesso non resterà altro che attendere i risultati delle indagini in corso, per riuscire a capire cosa abbia causato realmente due morti così improvvise.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti