Calabria, immigrato nudo e sotto effetto di droghe entra nel recinto delle tigri

Un georgiano, sotto l’effetto di droga, dopo essersi denudato è entrato nel recinto delle tigri al Circo di Lidia Togni. Un felino lo ha ferito gravemente

Calabria, immigrato nudo e sotto effetto di droghe entra nel recinto delle tigri

Un gesto davvero folle, che solo grazie ad un colpo di fortuna non è finita in tragedia, quello compiuto da un immigrato di nazionalità georgiana all’interno di una struttura del Circo di Lidia Togni, attualmente a Reggio Calabria.

Lo straniero, probabilmente in condizioni psico-fisiche alterate dall'assunzione di sostanze stupefacenti, dopo essersi completamente denudato ha scavalcato deliberatamente un alto recinto e si è introdotto in un’area dove si trovavano delle tigri.

Appena entrato nello spazio riservato ai felini, l’uomo è stato attaccato da uno degli animali che gli ha quasi staccato un braccio. Il georgiano è rimasto ferito gravemente ma non sarebbe in pericolo di vita.

Immediatamente soccorso dai dipendenti del Circo Togni che si sono accorti di quanto stava avvenendo, l’immigrato è stato trasportato al pronto soccorso degli Ospedali Riuniti. I medici, constatata la gravità delle lesioni, hanno trasferito il paziente rianimazione. I sanitari del nosocomio reggino stanno tentando di salvargli l'arto dilaniato dalla tigre contro la quale lui, in quel momento di assenza di lucidità, si era scagliato.

Sull'episodio sono in corso indagini da parte degli agenti della polizia di Stato che stanno interrogando alcuni testimoni. Nel tentativo di ricostruire la dinamica dell’accaduto, le forze dell’ordine sentiranno anche i responsabili del circo e gli addetti alla custodia degli animali.

Commenti