Entra in pizzeria e scatena la rissa: denunciato 33enne italiano

A Crema, un italiano di 33 anni è entrato in una pizzeria ed ha scatenato una rissa lanciando sedie contro il titolare e un dipendente. Denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni

Entra in pizzeria e scatena la rissa. Così, un 33enne italiano ha dato fuori di senno in un locale prendendo a sediate il titolare e un dipendente. L'uomo è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.

Una furia scatenata. È entrato nella pizzeria ed ha cominciato a ribaltare tavoli e sedute lanciandole contro il proprietario e un membro dello staff. Stando a quanto riferisce il quotidiano online Il Giorno, i fatti sarebbero occorsi lunedì sera, in un locale di Viale Repubblica, nel cuore del centro cittadino di Crema.

L'episodio si è verificato attorno alle 20.30. L'uomo, in evidente stato di ebrezza, si è scagliato contro i presenti senza un apparente motivo e, sulla scia di una rabbia incontrottolata, ha dato letteralmente in escandescenze. Lo storico gestore della pizzeria, uno straniero residente nel cremasco, ed uno dei dipendenti, si sono ritrovati a dover schivare i colpi funesti del facinoroso. Nonostante fosse evidentemente alticcio, il trentatenne è riuscito a mettere a soqquadro la stanza e ad impaurire le vittime. Ma non è tutto. Qualche attimo dopo sarebbe stato raggiunto dal fratello che, invece di quietarlo, lo avrebbe addirttura fometato.

"Stavamo preparando le pizze – racconta il dipendente coinvolto nella vicenda – quando nel locale è entrato quest’uomo che, senza dire nulla e senza apparente motivo, ha cominciato a prendere le sedie e a tirarcela addosso. Poi è arrivata anche una seconda persona. Ci siamo difesi e abbiamo chiamato il 112 ".

Nel giro di pochi minuti, sul luogo, è intervenuta una pattuglia della polizia alla quale l'esagitato avrebbe opposto resistenza. Soltanto con l'aiuto dei carabinieri, infatti, la rissa sarebbe rientrata. Il 33enne, già noto alle Forze dell'Ordine, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

restinga84

Mer, 16/10/2019 - 21:20

A colui preposto alla censura dei posts. xzxzxznmnjhgtfrdeswqolkmjnhbgtfrewqxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyy Speriamo che questo scritto non venga censurato.