Famiglia russa atterra a Napoli e viene scippata dei soldi e documenti

Brutta avventura per la giovane Svetlana Tokarevskikh e i suoi genitori, che lanciano un appello: “Non sappiamo cosa fare. Restituiteci almeno i passaporti”

Famiglia russa atterra a Napoli e viene scippata dei soldi e documenti

Erano arrivati a Napoli convinti di trascorrere un Capodanno all’insegna del divertimento, della buona cucina e della cultura e, invece, dopo aver messo piede nella città partenopea sono stati scippati. Brutta avventura per la giovane russa Svetlana Tokarevskikh che, insieme ai genitori, si è imbattuta in un gruppo di rapinatori senza scrupoli.

La donna, residente a San Pietroburgo con la famiglia, ha raccontato a Napoli Today l’accaduto, lanciando un accorato appello. “Oggi – ha affermato Svetlana – siamo arrivati a Napoli. Eravamo in una delle strade vicine alla stazione di piazza Garibaldi, quando qualcuno si è avvicinato a mia madre, rubandole la borsa. Al suo interno c'era tutta la nostra vita: i passaporti russi, i soldi, le chiavi della nostra casa in Russia, i biglietti per l'aereo, la carta di credito e il telefonino”.

La ragazza russa, spaesata, si è rivolta alle forze dell’ordine, chiedendo aiuto. “Mia madre sta molto male. Siamo a Napoli senza nulla e non sappiamo cosa fare. Abbiamo trascorso tutto il tempo in commissariato per denunciare l'accaduto. Aiutateci per favore. Speriamo almeno di recuperare i nostri documenti”.

Commenti