Foto e carezze cucciolo di delfino: muore tra i bagnanti

In Spagna un cucciolo di delfino muore dopo che i bagnanti si erano fatti foto con lui. Gli animalisti: "Toccarli aumenta il loro stress"

Foto e carezze cucciolo di delfino: muore tra i bagnanti

Una cucciola di delfino sarebbe morta (anche) a causa dei bagnanti. Secondo quanto riportano i media spagnoli, infatti, il cucciolo (una femmina) avrebbe perso la madre fino ad arrivare a riva presso Mojàcar, in Spagna. Tra la curiosità dei bagnanti, poi, la piccola sarebbe morta. Inutile l'intervento degli animalisti.

A spiegare quanto accaduto sono stati gli attivisti di Equinac, che precisano di non aver accusato i bagnanti della morte della cucciola. Ma invitano a prestare molta attenzione quando soprattutto i piccoli esemplari di delfino arrivano a lambire le cosre. Alcune foto infatti mostrano bambini toccare e fare foto con il delfino, nonstante questo fosse spaventato e sotto stress. La somma di questi fattori ne avrebbe provocato la morte, rendendo inutili i soccorsi.

Una cucciola di delfino, allontanatasi dalla madre e finita nei pressi della riva di Mojácar, in Spagna, è morta tra gli smartphone e gli sguardi incuriositi dei bagnanti che, invece di chiamare i soccorsi, erano tutti intenti ad accarezzarla e scattarsi dei selfie con il piccolo cetaceo.

Quando sul luogo sono arrivati gli attivisti di Equinac, un'organizzazione no profit che si occupa della tutela della fauna marina, era già troppo tardi per la giovane femmina di delfino, resa esausta dalla paura e dalle condizioni di stress a cui è stata sottoposta.

"Gli umani sono gli animali più irrazionali che ci siano. Molte persone non riescono a provare empatia nemmeno per un essere vivente spaesato, affamato e terrorizzato per l'assenza della madre". Queste le parole degli animalisti, che si sono ritrovati di fronte una scena degradante e, purtroppo, già vista.

"L'animale - ha scritto Equinac su Facebook - è stato sottoposto ai curiosi che volevano fotografarlo e toccarlo, e questo è confermato dal coordinatore dei bagnini e dalla stessa fotografia che alleghiamo, dove si vedono bambini toccando l'animale, chiudendo senza volere lo sfiatatoio". Secondo gli esperi, questi cetacei sono "molto sensibili allo stress toccarli per fare delle foto provoca uno shock molto forte che accelera, in larga misura, un arresto cardiaco". E proprio di arresto cardiaco sarebbe morta la cucciola in questione.