Genova, Consob avvia accertamenti su andamento titolo Atlantia

La Consob ha avviato gli accertamenti su Atlantia per verificare la regolarità degli scambi azionari

Sono in corso da parte della Consob accertamenti sull'andamento del titolo Atlantia, necessari per verificare la regolarità degli scambi azionari.

Questo è quanto si apprende da un portavoce della Commissione. Gli accertamenti sono scattati già martedì 14 agosto, quando il mercato ha reagito al crollo del ponte Morandi a Genova penalizzando le quotazioni della società. Gli accertamenti proseguiranno anche nei prossimi giorni perchè si vuole far chiarezza.

Atlantia, holding che controlla Autostrade per l'Italia, prova a rialzare la testa all'indomani del tonfo in Borsa, con il titolo che ha perso il 22,24% a causa dell'annuncio da parte del governo di volere revocare la concessione alla società. In queste ore, poi, è proprio partito l'iter per la revoca delle concessioni. Ma intanto in giornata il titolo sale di oltre sei punti e termina con un guadagno dello 5,68% a 19,34 euro.

La Consob intanto ha avviato accertamenti sull'operatività sul titolo Atlantia, allo scopo di capire chi ha mosso il titolo in questi giorni, se gli scambi sono stati diffusi o concentrati e se i movimenti sono stati coerenti rispetto ai flussi informativi. Il monitoraggio, riferiscono fonti vicine all'authority, è partito lo scorso 14 agosto. Ieri, inoltre, secondo le indiscrezioni riportate da "Messaggero" e "Stampa", la Consob avrebbe preso contatto con esponenti del governo invitando a moderare i toni, ad evitare interventi "scomposti" a Borsa aperta ed agire nel rispetto delle procedure.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Atomix49

Atomix49

Ven, 17/08/2018 - 22:01

E vai con il tango... vediamo se escono fuori altre magagne o altre penali. Certo è che se il titolo ha perso tutti quei punti e poi non si riesce a stabilire che la colpa sia veramente la loro, mica lo so a chi vanno sul groppone tutti quei soldoni di perdita. Poi magari si accerta che ci sono stati dei movimenti sospetti quando ancora il ponte stava in piedi... Che brutta storia.

VittorioMar

Ven, 17/08/2018 - 22:13

...ora tutti hanno timore di VERIFICHE ??...NON MALE...NON MALE !!

VittorioMar

Ven, 17/08/2018 - 22:20

...il giorno che questi riescono a mettere le mani sulla Banca d'ITALIA ci sarà il :SI SALVI CHI PUO' !!!...PROF.SAVONA CI PENSI LEI !!

FrancoM

Sab, 18/08/2018 - 07:57

basterebbe la regola che chi compra o chi vende in Borsa non può rivendere o ricomprare se non dopo 7 giorni.

pardinant

Sab, 18/08/2018 - 08:36

Chi può escludere che i soliti esperti capitalisti, tanto per cambiare non abbiano approfittato del momento per togliere qualche azione ai piccoli investitori spaventati dal "crollo" e con l'immancabile "rimbalzo" realizzare subito un buon guadagno extra? Ma si sa chi vuole guadagnare molto con il capitale, deve rischiare, altrimenti 0,001 % in conti correnti o 2,...% in BPT decennali.