Genova, gambiano ruba occhiali a 32enne poi ferisce con vetro l'amico

Il fatto questa mattina nel centro di Genova: lo straniero si è impossessato degli occhiali da vista del 32enne, per poi minacciare lui ed un amico che gli chiedevano di restituire il maltolto. Arrestato, è un clandestino

Momenti di forte tensione a Genova, dove un cittadino straniero ha minacciato ed aggredito un giovane del posto dopo avergli sottratto un paio di occhiali. Armato di un coccio di vetro ricavato da una bottiglia rotta, l'extracomunitario non ha esitato a scagliarsi contro la vittima ed un suo amico, accorso in aiuto e rimasto ferito.

L'episodio, secondo quanto riferito dai quotidiani locali che hanno riportato l'intera vicenda, si è verificato questa mattina, intorno alle ore 7:00, nel pieno centro storico genovese. Tutto, stando alla ricostruzione effettuata dagli inquirenti, ha avuto inizio quando la vittima, un 32enne del posto, è stata raggiunta in via San Luca dallo straniero, che si è impossessato dei suoi occhiali da vista.

Deciso a riprendersi il maltolto, il giovane ha inseguito il ladro insieme ad un amico, ed ha cercato di convincere l'extracomunitario a restituire quanto sottratto. Tutto inutile, dato che il malvivente non ha esitato ad afferrare un coccio di bottiglia affilato con il quale ha minacciato i due uomini. Con il chiaro intento di aprirsi una via di fuga, il facinoroso si è lanciato contro i suoi inseguitori, riuscendo anche a ferire alla mano l'amico del 32enne.

Provvidenziale l'intervento degli agenti della questura di Genova, accorsi sul posto dopo aver ricevuto la segnalazione di una rissa in corso in una via del centro.

Al loro arrivo i poliziotti hanno sorpreso i tre ancora intenti ad affrontarsi, e quindi provveduto a ristabilire immediatamente l'ordine. Bloccato e disarmato dagli uomini in divisa, lo straniero è stato caricato sulla volante di servizio e quindi condotto negli uffici della questura, mentre la vittima ha riavuto indietro i suoi occhiali.

Sottoposto alle ordinarie pratiche di identificazione ed incriminazione, lo straniero è risultato essere un ragazzo gambiano di 23 anni. Durante i controlli effettuati nei suoi confronti è emerso che si tratta di un clandestino, con numerosi precedenti di polizia alle spalle. Dichiarato in stato di arresto con l'accusa di rapina impropria, il giovane del Gambia è finito dietro le sbarre di una cella della casa circondariale di Marassi (Genova), dove si trova attualmente detenuto in attesa di processo ed a disposizione dell'autorità giudiziaria competente.

Quanto alle vittime dell'aggressione, entrambe non hanno fortunatamente riportato alcuna seria conseguenza. Rimasto ferito alla mano destra durante l'aggressione, l'amico del 32enne ha avuto necessità di presentarsi al pronto soccorso dell'ospedale locale, dove è stato medicato e dimesso con una prognosi di cinque giorni.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

maricap

Mar, 03/03/2020 - 19:05

Sozzona, ma glielo hai detto a i trogloditi, che non sono stati portati qui per rubare, ma per pagarci le pensioni.

Brutio63

Mar, 03/03/2020 - 19:18

Espulsione diretta di questa risorsa Torni a casa sua a fare questi comportamenti , grazie!

Giorgio5819

Mar, 03/03/2020 - 20:12

Cosa hanno da dire i signori bas tardi buonisti comunisti trafficanti di africani ??? La vittima dovrebbe denunciare lo stato per aver consentito l'ingresso di questa m.rda in ITALIA.

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 04/03/2020 - 07:57

Ringraziare la capitana tedesca

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mer, 04/03/2020 - 08:15

arrestato?? per quante ore,o meglio minuti?? grazie ai sinistri e alle loro leggi.,questi manco un ora dentro!!