Cronache

A Genova sbarcano i migranti Polizia dà la caccia agli scafisti

Una nave della Marina Militare è arrivata a Genova dopo aver salvato almeno 100 migranti in mare in acque internazionali

A Genova sbarcano i migranti Polizia dà la caccia agli scafisti

A Genova è arrivata la nave della Marina militare, la Cigala Fulgosi. A bordo ci sarebbero almeno cento migranti salvati dai nostri militari nel Mediterraneo dopo il naufragio di un barcone. I migranti sono stati soccorsi qualche giorno fa a novanta miglia a sud di Lampedusa in acque internazionali. I primi a scendere sono stati i minorenni. A bordo della nave ci sono medici per un primo screening. Nelle prossime ore una parte dei migranti dovrebbe trovare accoglienza anche in alcuni Paesi europei. Negli ultimi giorni infatti il ministro degli Interni, Matteo Salvini, ha fatto sapere di avere avviato trattative con altri stati membri dell'Ue per la redistribuzione di questi 100 migranti.

Intanto la Squadra mobile della polizia di Stato ha già avviato le indagini a bordo della Cigala Fulgosi. L'inchiesta e i controlli hanno un obiettivo chiaro: individuare a bordo della nave i minori non accompagnati e gli scafisti. A seguire le operazioni anche Sergio Gambino, consigliere delegato alla Protezione Civile del comune di Genova che ha fornito alcune informazioni: "Ci sarà un primo controllo sanitario da parte dei medici per le malattie infettive, dopodiché salirà a bordo la Polizia di Stato per alcune indagini e, nel giro di 2 o 3 ore, a gruppi di 20 verranno fatti scendere, prima donne incinte, poi bambini, poi i feriti, poi tutti gli altri. Verranno fatte le visite mediche - ha aggiunto Gambino - chi ne ha necessità verrà portato in ospedale. In serata dovrebbe concludersi tutto. Ci sono 23 minori, di questi ce ne sono di non accompagnati: è una delle indagini che deve essere fatta dalla polizia. Da indicazioni del Viminale, pare che i non accompagnati resteranno a Genova. Ci sono le tende per le visite mediche - ha aggiunto Gambino - per l'identificazione e quelle dove far stare le persone in attesa dei pullman. Siamo, tra polizia di stato, personale sanitario, protezione civile e pubbliche assistenze, 140 persone". Infine Gambino ha parlato delle condizioni di salute dei migranti: "Non ci sono particolari emergenze sanitarie a bordo. Risultano almeno 6 o 7 casi di scabbia. Poi c’è una bimba con una ustione di primo grado per elevata esposizione al sole".

Commenti