"Vivrete fino a 120 anni". E il guru delle diete finisce a processo

Adriano Panzironi alla sbarra. Ma continua a propinare la sua dieta a base di carne di maiale a colazione e digiuno di 5 giorni

"Vivrete fino a 120 anni". E il guru delle diete finisce a processo

Si sono presentati ieri all'aula 15 del tribunale monocratico di Roma i seguaci di Adriano Panzironi, giornalista scientifico e ideatore di un fantomatico regime alimentare chiamato Life 120 che prometteva di far vivere le persone fino a 120 anni grazie a degli speciali integratori, guarda caso ideati proprio da lui. "Sono guarita dai miei continui mal di testa - ha testimoniato una donna in suo favore - ed è migliorata anche l'endometriosi, pure il mio cane segue la stessa dieta".

Panzironi è accusato di aver esercitato la professione medica senza avere alcun tipo di abilitazione. Nel 2018 venne denunciato assieme al fratello Roberto per truffa dall'Ordine dei medici del Lazio. Quella volta però, il GIP aveva archiviato il procedimento, sentenziando che: "non commercializzando i Panzironi prodotti diversi o con caratteristiche non conformi a quanto indicato".

La ricetta di Panzironi? Carne di maiale a colazione

Ma in cosa consiste questa fantomatica dieta che dovrebbe far allungare la vita di un essere umano fino ai 120 anni? ( 40 in più rispetto alla media italiana che si aggira attorno agli 80). Dimenticatevi i carboidrati i latticini e la frutta, uso patologico di spezie per insaporire il cibo e integratori di Omega3, amminoacidi e vitamine. È prevista nella dieta miracolosa anche una colazione salata in cui è vivamente consigliata l'assunzione di carne di maiale. Nel suo libro Vivere fino a 120 anni, Panzironi ha riportato anche la sua personalissima piramide alimentare che indica i cibi da non mangiare, che nulla ha a che vedere con la piramide alimentare a cui siamo tutti abituati. Le regole da osservare per diventare l'italiano più longevo di sempre non finiscono qui: ogni tre mesi di dieta è necessario fare un digiuno di cinque giorni, in cui si possono assumere soltanto del tè un po' d'acqua ed integratori. I sacri regolamenti dell'improvvisato dottore sembrano essere stati seguiti alla lettera dai suoi seguaci, che l'hanno difeso in tribunale.

Secondo una prima ipotesi Panzironi avrebbe reclutato i suoi fedelissimi in un gruppo Facebook dove venivano illustrati i principi fondamentali su cui si basava la sua dieta. L'uomo avrebbe addirittura invitato alcuni utenti a partecipare alla sua trasmissione. Nonostante un procedimento penale a suo carico, Panzironi continua a sponsorizzare i propri prodotti e il suo metodo : "Con le mie proteine vi cambierò la vita".

Commenti