Immigrati stracciano il Tricolore per protestare contro il menu

Un gruppo di migranti ospitati in un hotel a Chioggia si sarebbero scagliati contro il Tricolore per protestare contro il menu proposto loro a Pasqua

Immigrati stracciano il Tricolore per protestare contro il menu

Se la sono presa con il Tricolore, la bandiera del Paese che li ha accolti. I migranti ospitati all'hotel a Chioggia (Venezia) hanno profanato il simbolo dell'Italia per protestare contro il menu proposto loro domenica scorsa.

I proprietari dell'albergo la domenica sono soliti dare ai migranti un pasto composto da pollo e patate fritte. Non male. Solo che domenica scorsa era Pasqua e per questo il menu ha subito una piccola variazione: pasta e qualcos'altro. Quanto basta per far scattare la rabbia dei migranti, che hanno inscenato una violenta protesta. Agli immigrati, in gran parte musulmani, non hanno gradito il "festeggiamento" della Pasqua con il cambio di programma sul pranzo. Come scrive la Nuova di Venezia, i richiedenti asilo si sono opposti alla pasta, chiedendo le "solite" patate con il pollo. Ma non si sono fermati qui. I migranti, infatti, "se la sarebbero presa anche con la bandiera italiana che i gestori dell’albergo avevano appeso (da un po’ di tempo) all’interno di uno degli spazi comuni".

Un affronto al Tricolore. Così sono arrivare sul posto anche le forze dell'ordine, che hanno riportato la calma. Tanto che alla fine i migranti si sono convinti a mangiare la pasta. Al momento non sono del tutto chiari i contorni della protesta. Al vaglio, infatti, c'è anche l'ipotesi che i migranti abbiano inscenato la rivolta contro i festeggiamenti della Pasqua. Una ipotesi "sostenuta" dal quanto fatto contro il Tricolore.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti