Incidente Puglia, le ultime parole d'amore del fidanzato di Jolanda

Jolanda Inchingolo era su quel maledetto treno perché stava raggiungendo il suo futuro marito a Bari. Ora, l'uomo è disperato e si sfoga su Facebook

Ventisette persone, due treni e un unico destino: la tragedia pugliese ci lascia così, con la sofferenza nel cuore e con tante storie d'amore che purtroppo si sono riempite di dolore.

La storia che sicuramente ha commosso tutti è quella di Jolanda Inchigolo. Jolanda aveva 25 anni e tra due mesi avrebbe dovuto sposare Marco Cirone. Il condizionale qui è d'obbligo perché un destino assurdo le ha rovinato tutti i piani. Jolanda è stata riconosciuta tra le macerie per un anellino con la pietra nera che ha sempre indossato e che anche ieri mattina aveva al dito. Ora della sua bellezza e gioia non rimane che un ricordo e il suo fidanzato non riesce a darsi pace.

"Dove sei?", "Ti prego rispondimi", "Chiamami", "Voglio sentire che mi ami", "Dimmelo ancora una volta che mi ami... chiamami", "Perché mi stai lasciando da solo? Dimmi che stai leggendo" - così Marco cerca la sua amata Jolanda su Facebook. Poche parole. Tanta sofferenza e disperazione.

Marco ha affidato ai social il suo dolore. Il giovane cerca di aggrapparsi alla speranza, al ricordo e all'amore per la sua donna. Marco scrive di continuo messaggi per la sua Jolanda che ieri era su quel maledetto treno perché lo stava raggiungendo a Bari.

Solo qualche minuto fa Marco ha scritto un altro post come se la sua dolce Jolanda potesse rispondergli: "Sto venendo a trovarti amore così ti do un bel bacio... arrivo piccola". Gli amici e conoscenti continuano a commentare i messaggi di Cirone e cercano di dargli un po' di forza per superare questo terribile momento. Forza che Marco cerca solo in Jolanda.