La classifica delle spiagge d'Europa: Italia (quasi) promossa

Il Rapporto Ue ci classifica noni in Europa per la qualità delle acque di balneazione con il 95% di siti "eccellenti" e "buoni", ma siamo i peggiori per il numero di siti inquinati, ben 89

L'Italia è promossa dall'Ue per l'eccellente qualità dei siti balneari, ma è rimandata per quelli inquinati e di bassa qualità: siamo i peggiori con 89 spiagge. Il nostro Paese è tra i migliori in Europa per i posti dove poter fare il bagno, nona in classifica, ma con il 95,2 % di acque baneabili definite "eccellenti" e "buone", ben sopra la media Ue dell'85%. Lo stabiliscono le analisi del Rapporto Ue sulle acque balneari 2018, redatto dalla Commissione europea e dell'Agenzia Ue per l'ambiente (Eea), e consultabile prossimamente anche sul sito del ministero della Salute.

Chi è già in vacanza in località di mare e lago o sta organizzando i propri programmi per l'Estate nel Belpaese può stare dunque tranquillo. Anche se il report indica una pecca da non sottovalutare: l'Italia è infatti la peggiore in tutta Europa per numero di siti balneari inquinati e di bassa qualità. Sono 89, in aumento di dieci rispetto a un anno fa, e molto di più rispetto a Spagna e Francia, rispettivamente con 50 e 54.

In generale il nostro Paese possiede il numero maggiore di acque di balneazione, circa un quarto del totale di quelle europee (22.131): sono 5.539 totali, di cui 4.871 marine e 668 interne. Seguono la Francia con 3.351, la Germania con 2.289, in buona parte laghi e bacini interni, la Spagna con 2.228 e la Grecia con 1.598

In questa speciale classifica l'Italia della Spagna (87%), Francia (78,8%) e Svezia (72,7%). Ma rimaniamo dietro, oltre che a Paesi simili al nostro come Cipro, capolista con il 99,1% di acque eccellenti, Malta (98.9%), e Grecia (97%), anche a Stati che tradizionalmente non sono ricordati per le loro spiagge e devono le loro risorse balneari soprattutto ai laghi, come l'Austria a quota 97.3%.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Reip

Dom, 23/06/2019 - 12:30

Scommetto che i “giudici” saranno tutti francesi e spagnoli:)