L'eredità di Mattielli ai rom: i familiari ci hanno rinunciato

Il cugino di Ermes, Luigi, rinuncia al lascito che gli spettava di diritto: tutte le proprietà di Mattielli finiscono allo Stato, che potrà girarle ai nomadi

L'eredità di Mattielli ai rom: i familiari ci hanno rinunciato

I parenti di Ermes Mattielli hanno rinunciato all'eredità.

Spaventato dalla prospettiva di essere citato in causa dai due nomadi feriti durante il tentativo di rapina ad Ermes, il cugino Luigi Mattielli ha preferito rinunciare in blocco a tutto il lascito che gli spettava per legge.

Troppi quei 135mila euro di risarcimento che il tribunale ha stabilito spettino ai due ladri: più, forse, di quanto Ermes avesse mai posseduto in vita sua. Assolutamente troppi per chi con quei nomadi non ha mai voluto avere a che fare. Secondo Il Gazzettino, il cugino Luigi avrebbe già formalizzato la rinuncia all'eredità di fronte ad un notaio.

Se i due nomadi ora vorranno rivalersi su qualcuno e ottenere il risarcimento che è stato loro conesso dal tribunale dovranno rivolgersi allo Stato. Sarà lo Stato italiano, infatti, ad incamerare i beni di Mattielli rifiutati dal cugino e quindi a provvedere a risarcire i nomadi, girando loro le proprietà del povero Ermes.

Commenti