Libri gender alle elementari: l'ennesimo caso nelle Marche

Non si ferma l'avanzata della teoria di genere: a Tolentino la Lega denuncia libri per bambini che invitano a spiegare perché le bimbe vorrebbero diventare maschietti e viceversa

Libri gender alle elementari: l'ennesimo caso nelle Marche

Non solo Massa: i casi di segnalazioni della teoria gender nelle scuole si moltiplicano giorno dopo giorno. Oggi è stata la volta di Tolentino, nelle Marche.

Dopo il caso di ieri, dove a Massa due genitori hanno ritirato la figlia da scuola dopo aver scoperto che agli studenti venivano propinate favole con riferimenti alle teorie di genere, la Lega Nord della città marchigiana denuncia il caso di un libro di testo con riferimenti quantomeno espliciti.

Tra le pagine del libro, come scrive anche il Corriere Adriatico, si leggono frasi da completare dal tenore molto ambiguo: "Io, maschio, vorrei essere una femmina per..." e "Io, femmina, vorrei essere un maschio per...".

Il leader della sezione cittadina del Carroccio si fa portavoce delle proteste di alcuni genitori nei confronti di "elementi espliciti inerenti alla teoria del gender."

"A questo proposito - scrive Lega Nord - siamo palesemente preoccupati per la possibilità di inserimento all’interno dei Piani dell’Offerta Formativa di questa teoria che troverebbe attuazione in pratiche ed insegnamenti non riconducibili ai programmi previsti dagli attuali ordinamenti scolastici. Riteniamo indispensabile - prosegue il partito - da parte della dirigenza scolastica, fornire tutti i chiarimenti del caso in merito all’utilizzo del libro di testo adottato nelle classi terze della scuola primaria."

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento