L'ira dei passeggeri: "Un danno enorme all'immagine dell'Italia"

I treni alla stazione di Bologna subiscono enormi ritardi per via dell'atto vandalico degli antagonisti. Passeggeri infuriati e rassegnati

L'ira dei passeggeri: "Un danno enorme all'immagine dell'Italia"

Sono tutti incollati al cartellone dei treni in partenza. Come se fossero di fronte ad un programma televisivo: il problema è che manca il divano e anche il divertimento. Alla stazione di Bologna i passeggeri sono infuriati. L'atto vandalico degli antagonisti che vogliono "sabotare" la manifestazione del centrodestra sta generando ritardi anche di 1 ora. Le alte velocità sono bloccate e nessuno è esente dai disagi.

Il personale di Trenitalia non può che dispensare consigli, ma chi - come Chiara - doveva andare a Milano per trovare gli amici in giornata è pronta ad arrendersi. "Non è possibile - dice - che per colpa di qualche balordo a rimetterci debbano essere i normali cittadini". Ad attendere nervosamente il treno c'è anche una squadra di basket che spera di non arrivare in ritardo alla partita. Ma soprattutto ci sono i turisti stranieri, bloccati a Bologna quando speravano di usare la giornata per visitare un'altra città.

"Siamo diretti a Firenze, ma credo che rimarremo qui a lungo - dice sconsolato un turista inglese - è stata una bellissima settimana, ma questo proprio non ci voleva". Quando gli spieghiamo il motivo dei ritardi non capisce: "Lega Nord? Antagonisti? Noi vorremmo solo visitare l'Italia". Ci sono turisti dalla Spagna, dal Portogallo e anche palermitani in missione al nord.

"Vedere tutta questa gente qui è un danno enorme all'immagine dell'Italia - afferma Francesco - bisogna avere un po' di amor proprio". Poi conclude: "È uno scandalo che abbiano cercato di fermare con la violenza una manifestazione legittima".

Eppure c'è chi, nonostante le evidenze, se la prende con Salvini. "Il ritardo? - dice una passeggera che non vuole essere nominata - mi viene da dire 'vaffanculo' a Salvini e a tutta la Lega". Ma signora, proviamo a ribattere, sono stati gli antagonisti a sabotare le linee ferroviarie. "Non importa - risponde - è la destra che ha provocato con questa manifestazione". Poi si aggiusta uno dei 5 pearcing che ha in volto e si allontana.

Commenti