Litiga con la moglie e tenta di darle fuoco: arrestato marocchino

Il 26enne marocchino ha preso una bottiglia di benzina e ha cosparso la connazionale con il liquido. È stato fermato dal fratello

Prima ha cosparso la moglie di liquido infiammabile, poi ha cercato di darle fuoco. Così un 26enne marocchino, regolarmente residente in Italia, è stato arrestato dai carabinieri. È accaduto a Castelmassa, in provincia di Rovigo.

I fatti

Al termine di una lite per futili motivi con la moglie 20enne, il giovane ha preso una bottiglia di benzina e ha cosparso la connazionale con il liquido. È stato il fratello dell'uomo, presente in casa al momento del fatto, a bloccarlo.

La donna è riuscita a dare l'allarme chiamando il 118. Anche i carabinieri, che in passato erano già intervenuti nell'abitazione del marocchino, sono giunti subito sul posto.

Come riporta il Gazzettino, gli agenti hanno poi portato l'uomo nella casa circondariale di Rovigo con l'accusa di tentato omicidio. La 20enne nel frattempo è stata ricoverata in ospedale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

maricap

Sab, 02/02/2019 - 18:07

I loro usi e costumi saranno presto i nostri, almeno così diceva la nota decerebrata comunista.

Ritratto di giangol

giangol

Sab, 02/02/2019 - 18:30

sboldrinaaaaaaaaaaaaaaaaa è una tua risorsa???

Divoll

Sab, 02/02/2019 - 19:42

non capiro' mai che ci fanno in Italia tutti questi marocchini. Il loro re ha detto che da noi emigra la feccia del Marocco...

timoty martin

Sab, 02/02/2019 - 19:50

Sbagliato dargli la residenze, va revocata. Il delinquente torni subito in Marocco.

baronemanfredri...

Sab, 02/02/2019 - 20:03

STAMATTINA PARLAVO CON 2 "GALOPPINI" DI GIORNALE COMUNISTA SONO PAZZI QUELLI CHE FANNO QUESTE COSE I CLANDESTINI, E GLI ITALIANI? HO DETTO I NOSTRI DOBBIAMO SOPPORTARE, MA GLI STRANIERI? HANNO DETTO I REATI SONO DIMINUITI, NO I REATI NON VENGONO DENUNZIATI IL TRIBUNALE NON CHIAMA IL SOGGETTO AGGREDITO. IO SONO ITALIANO MI HANNO DETTO NO SIAMO EUROPEI, HO RISPOSTO NO ITALIANO NON DI QUESTA EUROPA CHE HA TRADITO I PADRI DELL'EUROPA NEGLI ANNI '50 COME MARTINO (CONFERENZA EUROPEA A MESSINA) E ADENUAER. HANNO PARLATO DELLA MAFIA SICILIANA IN AMERICA, HO RISPOSTO MA E' SECONDO LEI E' GIUSTO CHE DOBBIAMO AVERE LA MALAVITA DI TUTTO IL MONDO PER IL SOL FATTO CHE GLI AMERICANI NON HANNO COMBATTUTO E SCONFITTO LA MAFIA SICILIANA IN AMERICA? HO DETTO LA BOLDRINELLA NON DICE NULLA NON MI HANNO RISPOSTO. CHI TACE ACCONSENTE