Luttwak, lite al telefono con la giornalista

Il politiologo ha chiuso bruscamente il telefono dopo una domanda che ha a suo dire era "offensiva"

Luttwak, lite al telefono con la giornalista

Edward Luttwak, politologo e consulente strategico per il governo americano di interviste ne ha rilasciate tante durante la sua carriera. Ma questa volta ha chiuso bruscamente il telefono dopo una domanda che ha a suo dire era "offensiva". La giornalista Gea Scancarello di Lettera43 evidentemente ha toccato un nervo scoperto e di fretta è stata liquidata da Luttwak. Durante un'intervista Luttwak parla dell'Isis e afferma: "Maometto era l’uomo perfetto che loro imitano", dice Luttwak, confermando come la guerra dell'America contro l'Isis sia una guerra di ideologie. Alla domanda della giornalista se l'America abbia supportato e finanziato l'Isis, come in passato ha finanzato Osama Bin Laden, Edward Luttwak sbotta.

"Questa è fantasia, non è informazione. L’idea che gli Stati Uniti abbiano finanziato l’Isis è propaganda iraniana che manca di un qualsiasi fatto anche minuscolo su cui poggiare. È come dire che la Cia ha finanziato le Brigate Rosse" ha affermato, e dopo un paio di accuse alla credibilità di queste fonti, ha liquidato la giornalista con uno sbrigativo "devo tornare a lavorare. Arrivederci". E giù il telefono.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti