Maltempo, venerdì nero con nubifragi al Nord

Al Nord avremo intenso maltempo per piogge violente e continue. Nel fine settimana non andrà meglio, un doppio attacco perturbato colpirà l'Italia sabato e domenica

Sono in arrivo giorni di maltempo, molto intenso su alcune zone del nostro Paese. Attenzione soprattutto alla giornata di venerdì quando saranno possibili nubifragi, alluvioni lampo e forti venti al Nord e sulle regioni tirreniche.

Situazione attuale

In questo momento siamo interessati da una perturbazione africana, piuttosto debole, con il suo centro motore nel cuore del deserto tunisino come ci mostrano le immagini del satellite. Le nubi collegate al vortice africano sono per lo più medio-alte e stanno arrecando scarse precipitazioni e limitate alle Isole Maggiori. L'enorme massa d'aria in movimento dal Nord Africa ha fatto impennare le temperature su valori più tipici di inizio autunno che invernali, come dovrebbero essere adesso. Scarti positivi superiori ai 5-8 gradi da Nord a Sud.

Se, da un lato, possiamo per il momento abbandonare sciarpe e cappelli, non sarà lo stesso per ombrelli ed impermeabili visto che si sta per aprire una fase molto piovosa che avrà il suo cattivo apice nella giornata di venerdì: domani sarà ancora una giornata di "attesa", con piogge deboli e per lo più relegate alle regioni tirreniche. La Protezione Civile ha indicato un'allerta arancione soltanto sulla Sicilia orientale dove, a causa dei venti di Scirocco, pioverà tanto ed in modo continuo per gran parte della giornata.

Sulle regioni settentrionali, nonostante cieli molto nuvolosi, le piogge saranno per lo più di debole intensità. Sul comparto adriatico le condizioni meteo saranno migliori, il tempo si manterrà asciutto e non mancheranno spazi soleggiati. Le temperature si manterranno ancora su valori sopra le medie del periodo.

Venerdì critico

Una intensa, "cattiva" perturbazione arriverà dalla Francia e non risparmierà le regioni di Nord-Ovest con piogge abbondanti e continue e fasi di criticità legate a nubifragi e possibili alluvioni lampo: nella prima parte della giornata il cuore del maltempo concentrerà la sua azione soprattutto su Liguria e basso Piemonte con abbondanti e copiose nevicate su tutta l'area alpina occidentale, in particolare i rilievi settentrionali piemontesi. Le forti piogge raggiungeranno rapidamente la Lombardia per portarsi fino ai settori occidentali dell'Emilia-Romagna e sull'alta Toscana.

Il quadro meteorologico subirà un ulteriore peggioramento nel corso del pomeriggio quando non smetterà di piovere su tutta la Liguria, sul Piemonte e sull'alta Lombardia con nevicate copiose ed insistenti su tutte le rispettive aree alpine sopra i 1100/1200 metri. Le forti precipitazioni potranno dar luogo a numerosi allagamenti elevando il rischio idrogeologico.
Sempre durante le ore pomeridiane peggiorerà anche sulla Sardegna, mentre in serata la parte più attiva delle piogge interesserà tutta l'area tirrenica dalla Toscana alla Campania.

Week end ancora instabile

Il fine settimana pre-natalizio proporrà ancora maltempo, a tratti, a causa di una doppia perturbazione che arriverà di gran carriera dall'Atlantico interessandoci sabato e domenica: le zone maggiormente coinvolte saranno quelle tirreniche con forti temporali in entrambe le giornate ma pioverà su tutte le regioni. In questa fase, le temperature subiranno una diminuzione rientrando nelle medie del periodo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.