Manifesto contro l'aborto a Roma: scoppia la bufera

Manifesto choc di CitizenGo in via Salaria: questa volta l'associazione è tra l'aborto e il femminicidio. Scoppia la bufera e viene richiesta la rimozione

La solita bufera contro il manifesto antiabortista della nuova campagna di CitizenGo. Il cartellone è stato affisso in Via Salaria, a Roma. La firma è quella degli attivisti cattolici che da anni animano le piazze italiane in opposizione all'ideologia gender e per la difesa della "famiglia tradizionale". Siamo, insomma, dalle parti dell'universo pro life e pro family del belpaese.

Gli oppositori, invece, sono sempre gli stessi. Il manifesto è più che esplicativo e recita: "L'aborto è la prima causa di femminicio nel mondo. #Stopaborto". La campagna choc è basata sui numeri. Sembrerebbe di poter dire che per gli attivisti è necessaria una rivisitazione della 194. O, forse, una sua reale applicazione. Mancano pochi giorni al quarantennale dell'entrata in vigore della legge. In ogni caso, la finalità è quella di sensibilizzare la popolazione sul numero di aborti effettuati ogni anno in Italia: il ministero della Salute, in relazione al 2015, ha registrato 87.639 interruzioni di gravidanza. Ma c'è già chi invita il sindaco Virginia Raggi a far sparire il manifesto.

Secondo quanto si apprende su Il Fatto Quotidiano, peraltro, Andrea Coia, che è il presidente della Commissione del Comune di Roma riguardante il Commercio, ha sottolineato l'esistenza della possibilità di una rimozione del cartellone. Mentre scriviamo il manifesto potrebbe essere già stato rimosso. La questione ruoterebbe attorno alle cosiddette "libertà individuali".

Le critiche sono arrivate da più parti. Filippo Savarese, che di CitizenGo è il coordinatore, ha specificato l'intento dell'operazione: "Negli ultimi anni le istituzioni hanno denunciato con sempre maggior forza il fenomeno dei femminicidi e della violenza sulle donne, – si legge su Il Corriere della Sera - ma ci si dimentica di dire che la prima causa di morte per milioni di bambine (così come di bambini) nel mondo è l'aborto, che provoca anche gravissime conseguenze psicologiche e fisiche per le donne che lo praticano". Le istituzioni, insomma, avrebbero dimenticato la portata complessiva del fenomeno.

Rebel Network, una rete femminista, ha espresso ferma contrarietà nei confronti dell'iniziativa. Monica Cirinnà del Partito Democratico l'ha definita "una nuova orribile campagna di disinformazione contro le donne da parte di organizzazioni estremiste che associa l'aborto al femminicidio". Il 19 maggio, intanto, si terrà la Marcia per la Vita. Tra gli organizzatori anche CitizenGo. Migliaia di persone si raduneranno a Piazza della Repubblica a partire dalle 14.30. Prevista una "dedica" speciale: quella ad Alfie Evans.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

epc

Lun, 14/05/2018 - 17:23

La verità fa male......

istituto

Lun, 14/05/2018 - 17:43

Adesso le vestali del politicamente corretto si stracceranno le vesti indignate ed urleranno la loro protesta contro questa EVIDENTE VERITÀ. Grande Citizen.go che fa venire i mal di pancia anche a Soros con le sue raccolte firme a cui consiglio di aderire.

Totonno58

Lun, 14/05/2018 - 18:12

Qui non si tratta di essere "favorevoli o contrari"all'aborto...ma autentici fuorilegge, oltrechè grandissimi ciarlatani...buffoni.

Ritratto di mario_caio

mario_caio

Lun, 14/05/2018 - 18:55

ABORTO = OMICIDIO LEGALIZZATO.

istituto

Lun, 14/05/2018 - 20:05

Qui è stata evidenziata una sacrosanta verità. E cioè che si uccidono( legalmente) più bambine ( e bambini) con l'aborto che è soppressione di una vita, che con il cosiddetto " femminicidio". Ma ipocritamente i farisei di sinistra gridano allo scandalo perché hanno la coscienza sporca. Falsi ed ipocriti.

manfredog

Lun, 14/05/2018 - 20:15

..eppure su Left (leggi Lerc..) di questa settimana c'è un articolo che 'dimostra' scientificamente la differenza tra un neonato ed un feto, e che quindi l'aborto non è un omicidio, ma è un diritto della donna che, in questo modo, non fa del male a nessuno, anzi..!!..è scientifico (per loro..) capito..!!..che ignorante che sono, però.. mg.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Lun, 14/05/2018 - 23:04

Totonno, ma quando si guarda allo specchio non le viene la depressione?

manfredog

Lun, 14/05/2018 - 23:57

..ehm..egregio signor dr.Strange, mi perdoni, ma Lei forse non sa che, in certi casi, chi ha una forte depressione non sa veramente di averla, soprattutto nei casi più gravi, come Lei, mi pare, ha evidenziato per qualcuno che scrive, o ci prova, alcune cose in questo blog..Non è per passarle avanti, mi creda, ma solo per non aggravare la situazione, già fortemente compromessa, di chi non sta bene.. mg.

Popi46

Mar, 15/05/2018 - 06:07

Va bene la libertà di pensiero e la libertà di stampa, va bene che si tratti di comportamenti minoritari, ma credo che un paese in cui è possibile definire “arte” l’immagine di un crocefisso immerso nell’urina e “bufera”le reazioni contro posizioni legittimamente antiabortiste sia un paese sulla strada dello sfascio (che non è fascio, salvo equivoci)

electric

Mar, 15/05/2018 - 06:29

L' aborto è una autentico atto di barbarie, perpetrato contro bambini che non possono difendersi in alcun modo e che dovrebbero invece essere difesi e protetti. È un vergogna per la nazione e per il popolo che adotta e legalizza questi omicidi.

Totonno58

Mar, 15/05/2018 - 09:44

dr.Strange...assolutamente no, tutto bene...parli per lei piuttosto.

manfredog

Mar, 15/05/2018 - 17:23

..ehm..dr.Strange..che le avevo detto..!?..non si accorgono, nei casi più gravi.. mg.

Totonno58

Mer, 16/05/2018 - 17:30

questo sig.manfredog dà l'idea di essere molto spiritoso...

manfredog

Mer, 16/05/2018 - 18:06

..ma che se l'è presa, totonto..!?..suvvia, non era mica uno scherzo..eh..!! mg.