Melegatti, stipendi non pagati e sciopero. Ora rischia il primo Natale senza pandoro

La Melegatti è in crisi. I dipendenti non hanno ancora ricevuto lo stupendio di agosto e probabilmente non vedranno quello di settembre. Ora si mobilitano gli scioperi e il pandoro inventato proprio da Melegatti rischia di non arrivare a tavola

Un altro rinvio dell'incontro decisivo per il futuro della Melegatti e i lavoratori fanno scattare lo sciopero in tutti i turni di lavoro in uno dei 2 impiati della storica azienda dolciaria veronese a San Giovanni Lupatoto.

Difficoltà economiche

Scioperi e manifestazioni sotto il municipio che ospita uno degli impianti della Melegatti, famossissima azienda dolciaria nota per i suoi pandori. L'impresa si trova in gravi difficoltà finanziarie che la dirigenza, nonostante l’impegno, sembra non essere riuscita a fronteggiare, spiega il Corriere della Sera. Per diverso tempo si è parlato dell'entrata di un nuovo partner, anche se non è mai stato chiaro se come socio o come alleato, ma pare che la trattativa non sia andata a buon fine.

Nel frattempo la situazione finanziaria e produttiva è collassata. E come scrive il Correre della Sera, "per la prima volta in 123 anni il pandoro Melegatti potrebbe non essere presente il prossimo Natale sulle tavole". Un situazione mai vista in 123 anni. L'azienda aveva chiesto tempo a dipendenti e sindacati per non compromettere le trattative con il partner. Peccato che martedì sia arrivato l'epilogo più doloroso.

La protesta del sindacato

"Le problematiche economiche hanno creato molti disagi, non consentono l’approvvigionamento necessario delle materie prime e degli imballaggi del prodotto, tanto che il processo di produzione viene avviato con una programmazione di giorno in giorno. Le bollette non venivano pagate e così il gas è stato staccato. Il personale dipendente non ha più la certezza di ricevere il proprio stipendio e ad oggi l’azienda non dà garanzie in merito": è l'attacco dei sindacati. Giustificato se si pensa che i 70 dipendenti a tempo indeterminato e gli altri 200 stagionali non hanno ancora ricevuto lo stipendio di agosto e, probabilmente, non vedranno nemmeno quello di settembre.

La campagna dei pandori non è ancora cominciata. Un dato che, a ottobre, fa pensare di non vederli sulle tavole della famiglie italiane. Un vero smacco per la tradizione. Ricordiamo infatti che fu proprio Domenico Melegatti, nel lontano 1894, a brevettare il celebre dolce natalizio che da Verona è arrivato in mezzo mondo. "Una grande e storica azienda - ammettono i sindacati - ma i lavoratori non ce la fanno più. Si sono messi in gioco, hanno lavorato, quando potevano hanno atteso lo stipendio. Adesso tocca ai soci muoversi". Il 30 settembre è prevista un’assemblea dei soci ma dipendenti e sindacati chiedono che si affrettino i tempi. Si parla di aumento di capitale, ma le vere intenzioni del Cda non si conoscono.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

maurizio50

Mer, 04/10/2017 - 10:18

Avanti con gli scioperi. Poi i posti di lavoro glieli darà la CGIL!!!!

Ritratto di Loudness

Loudness

Mer, 04/10/2017 - 10:23

Ma ci sono i "migranti" no? Che ce frega? Quelli risolveranno tutto, le pensioni, i posti di lavoro... accoglioniamo, accoglioniamo tutti come dice Grasso e Boldrini...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 04/10/2017 - 10:25

Io lo trovavo il migliore, ora non mi fido, per qualche sabotaggio per rabbia di qualche dipendente.

gneo58

Mer, 04/10/2017 - 10:28

REAZIONI A CATENA DI UN'ITALIA CHE VA SEMPRE PIU' GIU' NONOSTANTE I PROCLAMI DI USCITA DAL TUNNE DEL GOVERNO (TRA L'ALTRO VOGLIO RICORDARE COME 4° NON ELETTO - E HO DEI DUBBI CHE IL PROSSIMO ANNO CI FARANNO VOTARE)

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Mer, 04/10/2017 - 10:41

Il ciclo vitale della Melegatti, evidentemente, è finito. Ma sono icuro che se avesse pagato il 50% delle tasse che ha subito negli ultimi 45 anni, sarebbe ancora in piedi e in salute. Questo va detto agli scioperanti. Essi devono ringraziare lo stato italiano e le tasse esorbitanti.

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 04/10/2017 - 10:44

italia in crescita, dicono le zecche rosse. VOTATE PD, VOTATE

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 04/10/2017 - 10:44

corriamo questo grande rischio , natale senza pandoro ? ce ne faremo una ragione e lo sostituiamo con una pagnotta di pane dolce, tanto dopo ci sono babà e sfogliatelle .

jaguar

Mer, 04/10/2017 - 11:53

Siamo in ottobre, pensate che mia moglie ha appena percepito lo stipendio di giugno, e questo andazzo va avanti da anni. Detto questo, piena solidarietà ai dipendenti della Melegatti.

aldoroma

Mer, 04/10/2017 - 12:04

e poi dicono che siamo fuori dalla crisi....pagliacci

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mer, 04/10/2017 - 12:16

Forse che qualche Coop organica alla CGIL è pronta ad invadere il mercato con pandoro cinesi o nord coreani?

ziobeppe1951

Mer, 04/10/2017 - 12:18

GIOVINGUAPPO.. non fare il pir.la sulle disgrazie altrui..lascia perdere gennarino e il suo vin brûlé

Ritratto di deep purple

deep purple

Mer, 04/10/2017 - 12:51

Agli operai dico: Di che vi lamentate? Avete voluto votare le sinistre e iscrivervi ai sindacati? Quindi di che vi lamentate? Siete proprio voi la causa dei vostri mali, dovevate saperlo che con questa gente andava a finire cosi! Ah, lo sapete che la Camusso e Landini non hanno mai lavorato in fabbrica nella loro vita e che hanno sempre campato con i soldi che voi e noi abbiamo pagato con le tasse? Vabbeh, per fortuna non è l'unica azienda che fa pandori in Italia.

swiller

Mer, 04/10/2017 - 12:58

Pensate Melegatti l'inventore del pandoro.......

Ritratto di marmolada

marmolada

Mer, 04/10/2017 - 13:05

giovinap...il pandoro a Natale significa gente che lavora se non lo avessi capito. Diglielo ai dipendenti senza stipendio e a breve senza lavoro cogxxxne!!!

il corsaro nero

Mer, 04/10/2017 - 13:19

@giovinap: meglio tacere e fare la figura dello stupido che aprire bocca e fugare ogni dubbio!

jaguar

Mer, 04/10/2017 - 13:37

Contenextus, devono ringraziare anche i sindacati, che con il loro impegno hanno contribuito alla rovina del paese.

Tarantasio

Mer, 04/10/2017 - 13:39

melegatti avrà ricevuto una legnata da Equitalia, un contenzioso dall' ufficio del lavoro, una multa da Asl, una fregatura dalla banca...

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 04/10/2017 - 14:12

ben tornato zipè 'o casertano , mi dici di non fare il pi.la ; per che lo vuoi fare tu come lo hai sempre fatto dalla nascita ? sempre solidarietà per le sofferenze altrui, mica sono patano ! ma io quella robaccia non l'ho mai mangiato . per ciò che riguarda il brulè , non ne conosco neanche l'esistenza , le schifezze non le mangiamo e non le beviamo , dalle mie parti beviamo il vero vino , aglianico , gragnano , greco di tufo , piedisosso , falanghina ecc. ecc. mentre tu devi bere brulè e tavernello vini tipici del tuo villaggio .

Ritratto di giuliano lodola

giuliano lodola

Mer, 04/10/2017 - 14:28

Non è storia solo di Melegatti ma di tutti noi, i geni che ci governano hanno rovinato l'Italia e si fanno grandi ogni giorno vantandosi dei risultati ottimi ottenuti, uno di questi ottimi è appunto la Melegatti, BRAVI

gneo58

Mer, 04/10/2017 - 14:48

GIOVINAP - L'IGNORANZA CRASSA CHE TI DISTINGUE NON HA CONFINI - DIFFICILE TROVARE MENTI PIU' RISTRETTE DELLA TUA (A MENO DI NON ANDARE NEI CIRCOLI DEI TUOI AMICI)

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 04/10/2017 - 15:24

il corsaro nero , ti riferisci a te stesso quando citi oscar wilde ; vero ?

Scirocco

Mer, 04/10/2017 - 15:42

Ha detto Padoan che va tutto bene, che ci sono un mucchio di posti di lavoro, che l'industria va alla grande e infatti la Melegatti sta male di brutto,la Perugina idem, a Genova ogni giorno ci sono manifestazioni dei dipendenti di enormi aziende che stanno mandando tutti a casa e Padoan ci prende per i fondelli in TV. Cosa stiamo aspettando per reagire come fanno in Catalogna ?

amicomuffo

Mer, 04/10/2017 - 16:36

Nel vedere loro, rivedo me. Azienda florida con 62 dipendenti, alfine oberata dalle imposte (compreso il costo esorbitante di ognuno di noi causa inps) e fallita miseramente...io adesso potrei fare il rappresentante, ma chi me lo fà fare? Partita IVA e doppia contribuzione pensionistica! E di che campo poi? Viva questa italietta!

27Adriano

Mer, 04/10/2017 - 16:43

Grazie governo. PS i sindacati sono solo capaci di scioperare e tagliare le gomme a coloro che non aderiscono alle idee....Brembo docet!

27Adriano

Mer, 04/10/2017 - 16:47

egregio giovinap, poco importa della tua provenienza. La sola cosa certa, vista la tua mancanza di rispetto altrui è che il "patano"come lo definisci, o il pantano come lo chiamo io, tu ce l'hai in testa!

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 04/10/2017 - 16:55

gneo58 , già il fatto che scrivi in maiuscolo mi da l'idea di che sei , sicuramente sei il prototipo dei patani , non hai argomenti , non hai idee. di quali circoli parli di quelli dell'alta val brembana , dove tu e i tuoi sodali discutete vivacemente di vino , grappa e polenta e alla fine della serata "sguainate" le bottiglie e minacciate il mondo : buffone !

cir

Mer, 04/10/2017 - 17:15

giovinap , quello con il 32 piedi ormeggiato... Per me' hai il piede n 32 e il cervello grande quanto un chicco di grano perche' sai che alla fine dell' estate con l'umidita' tende a gonfiare..), quando diventerai adulto sarai la meta' di maradona !!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 04/10/2017 - 17:16

Altre aziende che chiudono. Eppure Padoan continua a dire che va tutto bene. Non vorrei essere nei panni di chi andrà su a governare l' Italia a primavera. Ho il sentore che troverà un sacco di magagne regresse e un mare di debiti da pagare. Altro che va tutto bene.

ziobeppe1951

Mer, 04/10/2017 - 17:30

GIOVINGUAPPO ...parlo di gennarì quello che ha quel grande bar nella piazza e che due volte all'anno offre vin brûlé..ai beoti

il sorpasso

Mer, 04/10/2017 - 18:00

Gli scioperi non contano un cxxxx. Si dovranno ridurre le ore lavorative per non perdere il prezioso posto di lavoro e per poi riprendere gli orari normali dopo la crisi. Buon lavoro a tutti i dipendenti e se posso nel mio piccolo a Natale acquisterò un pandoro della Vostra azienda.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 04/10/2017 - 18:07

zipè : sei troppo scemo , questo è tutto quello che sai dire ? io ti porto argomenti nomi e numeri e tu rispondi in questo modo ? : dai passami il tuo badante che ti faccio sequestrare la tastiera .

Arethusa

Mer, 04/10/2017 - 18:25

Premetto che a me il Pandoro non piace, preferisco il panettone. è comunque inimmaginabile e brutto nonché grave che una simile azienda sia in crisi. Mi piacerebbe sapere il vero motivo di questa "crisi"

pilandi

Mer, 04/10/2017 - 20:02

@maurizio50 quindi dovrebbero lavorare a gratis? tu lo faresti?

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Mer, 04/10/2017 - 20:44

E vabbè,mangeremo il pandoro Bauli.......

Anonimo (non verificato)

TonyGiampy

Mer, 04/10/2017 - 23:10

Vivo in Giappone e per due anni consecutivi non sono tornato in Italia per Natale percio' non conosco la situazione di questi ultimi due anni, ma tre anni fa a Roma nel supermercato vicino a casa mia il pandoro Melegatti veniva venduto a 1,99 euro.A mio avviso un prezzo troppo basso per portare introiti nelle casse dell'azienda.Basti pensare che una mia amica giapponese ha acquistato su internet un pandoro qui in Giappone di una marca sconosciuta italiana e di 750 gr. pagandolo 2.800 yen cioe' 22 euro!

rossini

Gio, 05/10/2017 - 08:19

I miliardi di euro che spendiamo per i migranti dovrebbero essere destinati a salvare queste aziende che costituiscono un patrimonio per l'Italia e per gli italiani.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 05/10/2017 - 12:41

Mi piacerebbe sapere anche come il titolare ha speso i soldi. Qualcuno ha panfili ormeggiati in qualche porto e poi non ha i soldi per pagare i dipendenti.