Meteo, maltempo senza fine: nubifragi e vento fino a domenica

Un'intensa perturbazione sta già spazzando il centro-nord ma è solo l'inizio: sabato, un nuovo vortice ciclonico dalla Tunisia colpirà l'Italia con piogge, temporali e venti forti

L'Italia è alle prese con un'altra forte ondata di maltempo. Le condizioni meteo sono rapidamente peggiorate sin dalla scorsa notte ed il centro-nord sta facendo i conti con piogge intense e venti molto forti. Ma è solo l'inizio della fase perturbata, probabilmente la più forte fra quelle degli ultimi giorni, che ci terrà compagnia per tutto il fine settimana. A questa perturbazione si associerà un nuovo vortice ciclonico, in formazione sulla Tunisia che domani attraverserà il Mediterraneo rinforzandosi, ancora una volta, a contatto con le acque ancora calde del mare.

Per tutta la giornata di oggi, venerdì 15 novembre, la Protezione Civile ha diramato in Veneto un'allerta rossa di elevata criticità per rischio idrogeologico: oltre ad intense piogge e locali nubifragi, abbondanti nevicate si avranno sul tutto il comprensorio dolomitico con oltre 50 cm di accumulo a partire dai 1100-1300 metri. I venti che soffiano forti da scirocco continueranno ad alimentare acqua alta a Venezia dove i picchi di marea saranno anche superiori ai 150 cm.

Su Friuli Venezia-Giulia, Liguria e Toscana vige un'allerta arancione: su queste regioni rovesci e temporali provocheranno disagi e criticità. Città come Firenze e Roma saranno tra quelle più colpite dal maltempo. Non sarà risparmiata l'Italia centrale: oltre a Roma, tutte le regioni riceveranno intensi quantitativi di pioggia che si andranno a sommare agli importanti accumuli di questo mese di novembre da record.

Inizialmente più al riparo il sud dove lo scirocco ha fatto impennare le temperature sulla Sicilia: quest'oggi cieli velati e valori quasi primaverili con 21 gradi a Catania.

Come detto, le condizioni meteo non miglioreranno nemmeno nel fine settimana: il nuovo vortice ciclonico proveniente dall'Africa, sabato 16 novembre colpirà pesantemente tutto il centro-nord: piogge molto abbondanti inizialmente su Sardegna, Lazio e Toscana si trasferiranno velocemente verso Umbria, Emilia-Romagna e Triveneto dove rimarrà elevato il rischio di nubifragi. Il vento continuerà a soffiare forte e le mareggiate colpiranno i versanti esposti di Sardegna e regioni tirreniche.

Domenica il maltempo interesserà anche il sud con forti temporali sulla Campania. Non smetterà di piovere, ancora una volta, sulle regioni tirreniche anche se le precipitazioni saranno meno intense rispetto alle ore precedenti. In questa fase, le temperature si manterranno su valori abbastanza miti soprattutto al centro-sud a causa dei venti di provenienza meridionale.

Dando uno sguardo alla nuova settimana, le proiezioni indicano un'altra fase di maltempo in arrivo lunedì ma, da mercoledì 20 novembre, si riuscirà a rifiatare andando incontro ad un periodo più stabile in compagnia dell'alta pressione.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.