Migranti, Malta cede. Peschereccio spagnolo fa rotta verso l'isola

Il governo di Malta ha dato il via libera all'approdo del peschereccio Nuestra Madre de Loreto dopo che Madrid aveva rifiutato lo sbarco dei migranti nei suoi porti

Migranti, Malta cede. Peschereccio spagnolo fa rotta verso l'isola

Si sblocca l'emergenza del peschereccio spagnolo Nuestra Madre de Loreto, che da giorni navigava nel Mediterraneo con uno scontro fra Italia, Spagna e Malta su chi dovesse accogliere i mi granti a bordo. L'imbarcazione, con a bordo 11 immigrati, aveva deciso alla fine di fare rotta verso la Spagna, ma le avverse condizioni meteo avevano fatto desistere l'equipaggio del peschereccio. Come scritto su Il Giornale, il capitano, Pascual Durá, aveva detto che l'Italia e Malta gli avevano rifiutato l'ingresso nei loro porti e rischiava l'ammutinamento.

La Spagna aveva rifiutato di far approdare la barca nei porti iberici, chiedendo a Malta e Italia di accoglierla. Ma dal governo di Roma e da quello de La Valletta, era arrivato un secco "no" o risposte ambigue. Fino a questa notte, quando il Centro di coordinamento spagnolo ha contattato il peschereccio e ha annunciato di avere individuato il "porto sicuro", chiedendo al comandante dalla nave di puntare il timone verso Malta. La Ong Open Arms ha comunicato via Twitter: "Il Governo spagnolo comunica a Nuestra Madre de Loreto di dirigersi verso Malta. Dopo 10 giorni in mare, senza notizie, un'evacuazione medica effettuata in elicottero e un forte temporale, giocando senza scrupoli con la sicurezza delle persone a bordo".