Milano, minaccia di morte un barista per avere cibo gratis. Immigrato in manette

Un immigrato di 35 enne ha minacciato pià volte un barista per ottenere cibo e bevande gratis. Una volta intervenuti i militari dell'Arma, l'uomo si è scagliato contro di loro per evitare l'arresto

Milano, minaccia di morte un barista per avere cibo gratis. Immigrato in manette

Perché pagare un pasto e delle bevande quando si può tranquillamente minacciare una persona per averle? Probabilmente è questo il pensiero che aveva in testa un immigrato marocchino 35enne arrestato a Legnano, in provincia di Milano.

La reazione violenta dell'immigrato

L'accusa è di estorsione e resistenza a pubblico ufficiale. Dopo una serie di minacce, un barista di Legnano, ha avvertito il 112 dopo che la situazione stava diventando pericolo e ingestile. Infatti erano ben 10 giorni l'immigrato si presentava nel bar e pretendeva di avere cibo e bevande senza pagare. A condire le sue richieste, insulti e minacce di morte.

Ma le parole, sono diventati fatti con l'arrivo dei militari dell'Arma. Intervenuti sul posto hanno raccontato di essere stati presi a calci e pugni dall'uomo, già sottoposto all'obbligo di firma per droga, riuscendo infine ad mettergli le manette ai polsi.

Commenti