Cronache

Mille prodotti innovati a Cibus, la fiera dell'alimentare italiano

A Parma si è svolto uno degli appuntamenti più importanti del settore, con la presentazione di tante novità

Mille prodotti innovati a Cibus, la fiera dell'alimentare italiano

L'industria alimentare italiana si è data appuntamento a Parma per una quattro giorni di esposizione, convegni e accordi commerciali per fare il punto su uno dei settori strategici per l'economia italiana. Nel corso della fiera di Cibus però, oltre agli appuntamenti per fare affari, c'è stata l'occasione anche di presentare al pubblico nuovi prodotti, circa mille, pronti a stupire e anticipare le esigenze dei consumatori.

Le innovazioni di prodotto interessano tutti i settori merceologici e seguono i criteri della ricerca di un gusto ed una qualità sempre maggiori, di un packaging più pratico per il consumatore e meno dannoso per l’ambiente, dell’offerta di prodotti salutistici, quindi con meno grassi, senza lattosio, biologici, vegani e gluten free.

Per i più pigri è stato presentato un succo di limone monodose, pratico da usare, da mettere direttamente nell'acqua calda, sulla scia salutista di chi vuole depurare l'organismo già dal primo mattino. In questo modo non sarà necessario, mentre siamo ancora addormentati, prendere un limone, tagliarlo, spremerlo e togliere i semi.

Rimanendo nell'ambito del benessere, fanno l'ingresso nel mercato le insalate arricchite con aloe; la canapa, usata per fare olio, pesto o di cui si possono magiare i semi decorticati.

Non stupitevi poi se a tavola troverete l'olio di argan, fino ad ora utilizzato nella cosmetica o confetture di frutti sconosciuti, come le bacche di açai e l'annona, frutto tropicale che però cresce anche in Calabria.

Tra i dolci, a destare interesse è una particolare cioccolata spalmabile, fatta con solo quattro ingredienti: nocciole, cacao, miele e concentrato di carota, utilizzato per dolcificare; poi anche una mozzarella di bufala, che al suo interno ha un cuore di cassata siciliana: ricotta, canditi e gocce di cioccolato.

Per gli aperitivi e la convivialità c'è chi ha pensato di reinvetare il packaging dei salimini, creando un salame a molla, attorcigliato intorno ad uno stecco di legno, pronto per essere srotolato e diviso con gli amici; oppure la prima anduja con formaggio spalmabile, e poi i bastoncini di scamorza affumicata o i cubetti di gorgonzola.

La pasta non sarà più la stessa con le novità in arrivo dal mondo vegetale; infatti, essicando gli ortaggi, c'è chi ha inventato le paste vegetali, fatte con farine di carota, cavolfiore, e altre

verdure, che si uniscono a quelle fatte con ceci e semi di lino.

Interessante anche una soluzione salina, definita sale spray, che si usa al posto di quello in cristalli e contiene il 75% di sodio in meno.

Commenti