Modena, nigeriano urina nel parco e si abbassa i pantaloni davanti a tutti

Un nigeriano urina in un parco di Modena e, redarguito dagli agenti della Polizia municipale, va in escandescenza e si abbassa i pantaloni davanti a tutti

Modena, nigeriano urina nel parco e si abbassa i pantaloni davanti a tutti

Gesto di pura follia di un nigeriano nel pomeriggio di ieri in un parco pubblico di Modena. Redarguito dagli agenti della Polizia municipale mentre si accingeva a urinare in pieno giorno, incurante della presenza di numerose persone, lo straniero va in escandescenza ed arriva persino a tirarsi giù i pantaloni come gesto di sfida.

Il tutto è accaduto intorno alle 16:30 quando gli uomini delle forze dell’ordine, che si aggiravano in borghese nel parco XXII aprile durante uno dei servizi di controllo coordinati disposti dalla Questura, hanno notato lo straniero espletare i propri bisogni corporali, come se nulla fosse, all’aperto.

La scena ha suscitato subito un grande scalpore perché, in quel momento, l’area verde era affollata da mamme e bambini che giocavano.

Gli agenti sono subito intervenuti per riportare all’ordine l’extracomunitario ma quest’ultimo, invece di porre fine alla sua volgare azione, si è innervosito ed ha iniziato ad urlare come un ossesso, pronunciando parole offensive contro gli operatori.

In preda al delirio, tra lo sconcerto dei presenti l’immigrato si è spinto anche ad abbassarsi i pantaloni. Prima che la situazione degenerasse ancor di più, i vigili lo hanno fermato e portarlo al Comando di via Galilei.

L’uomo, dagli accertamenti di rito, è risultato essere un nigeriano di 40 anni con una lunga fila di precedenti per inosservanza delle norme sull’immigrazione, detenzione e spaccio di stupefacenti, resistenza e lesioni. L’extracomunitario è stato fotosegnalato, identificato e denunciato a piede libero per atti osceni.

Commenti