Muore a 14 anni a causa del Covid: è una delle vittime più giovani

Dopo le cure il ragazzo era risultato negativo al tampone, ma il virus aveva ormai provocato danni irreparabili agli organi interni

Muore a 14 anni a causa del Covid: è una delle vittime più giovani

Lottava contro il Covid-19 da oltre 3 mesi il ragazzino di 14 anni che oggi ha perso la vita a causa delle complicazioni causate dal virus. Si tratta di una delle vittime più giovani provocate dal patogeno in Italia.

Secondo quanto riferito sino ad ora, l'adolescente era riuscito a sconfiggere la malattia e a negativizzarsi. Gli strascichi lasciati dal virus sul fisico del giovane, tuttavia, avevano purtroppo provocato danni irreparabili che hanno infine determinato il decesso.

Dopo aver contratto il Sars-Cov-2 lo scorso marzo, Mario aveva presto manifestato dei sintomi giudicati molto gravi. Da qui il ricovero presso Sant'Orsola di Bologna, divenuto il centro di riferimento pediatrico per i casi Covid in Emilia-Romagna. Le cure erano riuscite ad eradicare il virus, tanto che il 14enne era risultato negativo, ma gli strascichi del patogeno avevano purtroppo peggiorato la situazione clinica del ragazzo, mai dimesso dal reparto di terapia intensiva. Trasferito lo scorso 8 giugno all'ospedale di Baggiovara, Mario è morto nelle scorse ore a causa delle pesanti conseguenze lasciate dal Covid sul suo organismo. Stando alle prime dichiarazioni mediche, il 14enne non soffriva di patologie pregresse.

"La direzione generale dell'Azienda Usl di Modena e tutti i suoi professionisti che ancora combattono giorno dopo giorno contro la pandemia esprimono le più sentite condoglianze ai genitori e alla famiglia del ragazzo di 14 anni deceduto a Modena", ha dichiarato Antonio Brambilla, direttore generale dell'Azienda Usl di Modena."Oggi è un giorno in cui il ricordo di tutte le vittime del Covid-19 si fa particolarmente doloroso. Ci stringiamo a questa famiglia e a tutti coloro che in questi mesi hanno perso i propri cari a causa del Coronavirus", ha aggiunto, come riportato da LaPresse.

Il cordoglio delle istituzioni

Sconvolti dalla tragica notizia il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e l'assessore regionale alla Salute Raffaele Donini. "Lascia attoniti la notizia della scomparsa di un ragazzo di 14 anni a causa delle conseguenze del Covid-19, avvenuta all'ospedale di Baggiovara a Modena dopo essere stato ricoverato al S. Orsola di Bologna dove è stato curato sin dall'insorgere della malattia", si legge in una nota combinata. E ancora: "Di fronte a un dolore che è difficile anche solo poter immaginare, esprimiamo la più sentita vicinanza ai genitori e alla famiglia, cui ci stringiamo. A loro e alla memoria del giovane va il pensiero commosso di tutta la comunità regionale".

Ad esprimere il proprio dolore anche il sindaco facente funzioni di Sant'Egidio del Monte Albino (Salerno), paese d'origine della famiglia di Mario, da tempo trasferita nel modenese. "Mario si è ammalato di Covid. Ha superato l'infezione, lottando come un leone per novanta giorni, ma non è riuscito, sebbene si fosse negativizzato, a superare le drammatiche conseguenze della malattia sugli organi interni", ha commentato il primo cittadino Antonio La Mura. "In questo momento di dolore inconsolabile, voglio pubblicamente esprimere la vicinanza commossa dell'intera comunità di Sant'Egidio", ha concluso.