Muore a 88 anni e lascia 3 milioni in eredità al Cavaliere

Una signora 88enne originaria dell’Aquila ha lasciato tutti i suoi beni - una cospicua eredità del valore complessivo di circa 3 milioni di euro - a Silvio Berlusconi

Muore a 88 anni e lascia 3 milioni in eredità al Cavaliere

Una signora 88enne originaria dell’Aquila ha lasciato tutti i suoi beni - una cospicua eredità del valore complessivo di circa 3 milioni di euro - a Silvio Berlusconi. A renderlo noto è stato l’avvocato della donna, Andrea Ferrari. Anna C., ex impiegata della presidenza del Consiglio, originaria dell’Aquila ma residente a Palermo, spiega il legale, «si era rivolta al nostro studio per predisporre un testamento olografo in favore dell’ex premier Silvio Berlusconi con il quale ha lavorato durante i vari mandati di quest’ultimo al governo» La donna, deceduta circa venti giorni fa, nubile e senza figli, era proprietaria di tre immobili di grandi dimensioni, diversi terreni e due conti correnti, oltre a percepire la pensione di ex dipendente pubblica. Anna C. aveva scelto di lasciare tutto a Berlusconi dopo la sua dipartita, spiega ancora il legale, «in ragione - come si legge nel testamento - della riconoscenza per gli anni di lavoro passati insieme».

Commenti