Il muratore che ha stuccato un buco "opera d'arte"

E' successo al Mar di Ravenna, dove un addetto ai lavori ha stuccato un buco su un muro, che in relatà era il disegno di un artista

Il muratore che ha stuccato un buco "opera d'arte"

L'arte contemporanea è cosa per pochi. Nel senso che non sono in molti a capirla e a comprenderne la profondità. E, in questo caso, è proprio la profondità ad aver fatto la differenza. Siamo al Mar, il Museo dell'arte di Ravenna, e un operaio è alle prese con alcuni lavori di mantenimento. Negli scorsi mesi fa il riminese Eron, al secolo Davide Salvadei, ha realizzato un'opera per una mostra del progetto Critica in arte. Su una delle pareti espositive - racconta l’artista al Resto del Carlino - ha disegnato l’ombra lasciata da un grande specchio, posizionato sul pavimento come se fosse caduto. Per rendere ancor più realistica la scena ha realizzato persino il buco del chiodo che avrebbe dovuto sostenere la cornice dello specchio. Un’esecuzione così reale che i visitatori della mostra più volte si sono chiesti se quel foro fosse vero o invece fosse soltanto dipinto. Il muratore invece non ha avuto dubbi e di fronte al "buco", come da manuale, ha preso in mano cazzuola e stucco. "Ci sarei rimasto peggio - ha commentato Eron - se l’operaio si fosse accorto che era un buco finto. Stuccandolo, invece, in un certo senso mi ha aiutato a ’completarè l’opera".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento