'Ndrangheta, arrestato il sindaco di Melito Porto Salvo

Gesualdo Costantino è stato arrestato per associazione mafiosa. Secondo i pm sarebbe stato eletto con i voti del clan Iamonte

'Ndrangheta, arrestato il sindaco di Melito Porto Salvo

Gesualdo Costantino, sindaco di Melito Porto Salvo ed esponente del Partito Democratico, è stato arrestato per associazione mafiosa. Secondo i pm sarebbe stato eletto con i voti della 'ndrangheta. I carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria hanno effettuato 65 arresti contro il clan Iamonte.

Clan che, secondo gli inqirenti, avrebbe dimostrato "un’elevata capacità di infiltrazione nella Pubblica Amministrazione", come confermato dall’insediamento nel Comune di Melito di Porto Salvo della Commissione d’accesso nominata dal Prefetto di Reggio Calabria il 25 febbraio 2006.

In occasione delle elezioni amministrative del maggio 2007, la cosca Iamonte avrebbe goduto della connivenza della locale classe politica ed in particolare di Gesualdo Costantino, allora consigliere di maggioranza, attuale sindaco e all’epoca dei fatti Vice Presidente della Provincia di Reggio Calabria.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti