Ostuni, donna uccisa dal marito. Lui: "È stato un errore"

Il fatto è accaduto nella provincia di Brindisi ieri in tarda serata. Stando alle prime dichiarazioni da parte dell'uomo il colpo di pistola sarebbe partito mentre stava pulendo l'arma

Ostuni, donna uccisa dal marito. Lui: "È stato un errore"

Una nuova tragedia è avvenuta tra le mura domestiche. Ancora una volta la vittima è una donna. Questa volta il fatto è avvenuto in Puglia, in particolare ad Ostuni, un Comune in provincia di Brindisi. Una donna è stata uccisa ieri sera dal marito con un colpo di arma da fuoco. Lei si chiamava Giovanna De Pasquale e aveva 46 anni, lui è un imprenditore del luogo, si chiama Francesco Semerano e ha 56 anni.

Il fatto è accaduto nella loro abitazione, in una villa, a contrada Malandrino, poco distante dal centro cittadino, dopo cena, intorno alle ventitré circa. Sul posto sono subito arrivati i soccorsi che non hanno potuto far altro che constatare il decesso della 46enne. Il marito è stato subito fermato dagli agenti del commissariato della polizia di Ostuni e della squadra mobile della questura di Brindisi. Stando alle prime dichiarazioni del 56enne, ancora sconvolto per l'accaduto, il colpo di pistola sarebbe partito per errore mentre puliva la sua arma detenuta legalmente. Ora bisognerà capire le dinamiche di quanto accaduto.

Sul posto, oltre alla polizia, è giunto anche il medico legale, incaricato dalla procura della Repubblica di Brindisi, che ha eseguito una prima ispezione esterna sul corpo della vittima. Sul caso è stato aperto un fascicolo di inchiesta e in queste ore si stanno portando avanti le indagini per capire se la realtà dei fatti coincide con le dichiarazioni di Francesco Semeraro.

L'uomo, intanto, è stato arrestato con l'accusa di omicidio colposo in attesa di nuovi sviluppi sull'accaduto. Contrada Malandrino è una zona periferica, immersa nel verde, d'estate abitata anche dai turisti ma d'inverno isolata e nessuno potrebbe aver sentito nulla.

Non si sa se l'uomo abbia detto la verità agli agenti di polizia. Ora gli investigatori indagheranno sul caso, ma stando a quanto si legge su "ilQuotidiano Italiano", l'uomo era già noto alle forze dell'ordine.

Sul posto la tensione è alta. Nella zona sono tutti sconvolti per quanto successo. Ostuni è un paese piccolo, conta circa 30mila abitanti, come detto è in provincia di Brindisi, ed è una nota meta turistica. È chiamata "la città bianca" per i suoi vicoli in calce bianca ed un fatto del genere non era mai accaduto prima d'ora. È come se il candore di questo posto si fosse sporcato per sempre di sangue e per questo i cittadini sono sconvolti. Come si legge sul quotidiano on line "Brindisi Report", un giornalista si è recato sul posto in cerca di informazioni, ma è stato aggredito da una decina di persone con calci e pugni ed è stato soccorso dai poliziotti presenti sul luogo dell'omicidio.

Commenti

Grazie per il tuo commento