Il padre dei fratelli Bianchi manda in ospedale un cameraman

Calci e pugni al cameraman de La vita in diretta da parte del padre dei fratelli Bianchi: per l'operatore tre giorni di prognosi

Il padre dei fratelli Bianchi manda in ospedale un cameraman

I fratelli Bianchi tornano alla ribalta della cronaca, anche se indirettamente. I due giovani accusati dell'omicidio volontario di Willy Monteiro Duarte lo scorso 6 settembre si trovano rinchiusi in carcere, da dove hanno fatto sapere di essere soggetti a soprusi da parte degli altri detenuti. Proprio per questo motivo, e per alcune intercettazioni telefoniche, il loro nome è tornato a occupare le pagine della cronaca nazionale e ha suscitato l'interesse dei giornalisti, che in questi giorni visitano spesso Artena per intervistare i genitori o i conoscenti dei due fratelli. Ma i nuovi riflettori puntati sulla loro famiglia evidentemente non sono graditi alla famiglia Bianchi, come dimostrato dal padre dei due ragazzi che ha aggredito un cameraman Rai.

Una troupe della Rai si trovava nella cittadina laziale per conto de La vita in diretta per raccogliere la testimonianza del padre di Marco e di Gabriele Bianchi o, meglio, per avere da lui delucidazioni sulla frase pronunciata dalla madre dei ragazzi, che è stata rilevata da un'intercettazione telefonica: "Lo hanno messo in prima pagina manco fosse morta la regina". Così la donna parlava della morte di Willy scatenando l'indignazione di tanti.

Giunti davanti all'abitazione della famiglia Bianchi, il cameraman e la giornalista hanno iniziato il loro lavoro, intercettando uno dei componenti del nucleo familiare. Una donna, notati i giornalisti, ha iniziato a urlare invitandoli ad andare via. A quel punto, però, il padre dei fratelli si è accorto del movimento all'esterno della sua abitazione. Qualcuno da dentro i cancelli della casa ha incitato a "lanciare i cani", quindi l'uomo è sceso in strada per capire cosa stesse succedendo. È qui che si è scatenata la furia dell'uomo, che non volendo rendere conto ai giornalisti si è infastidito e ha iniziato a dare calci e pugni al cameraman impegnato nella ripresa. L'operatore è riuscito a non interrompere la registrazione e tutta la scena è stata salvata su supporti visivi per l'eventuale denuncia ai carabinieri.

Il cameraman che ha subito l'aggressione si è poi recato al vicino ospedale di Frosinone, dove nel pronto soccorso gli sono stati dati 3 giorni di prognosi. Nel video si vede il padre dei fratelli Bianchi che aggredisce il giornalista e si sente la sua voce inveire contro i giornalisti che, in quel momento, stavano svolgendo il loro lavoro nel pieno rispetto degli intervistati.

Commenti