Papa Francesco: "Non trattiamo i migranti come dei nemici"

Nominati 18 nuovi cardinali. Le parole del Pontefice: "Amiamo il nostro nemico"

Papa Francesco: "Non trattiamo i migranti come dei nemici"

Sono diciassette i nuovi cardinali usciti dal Concistoro quest'oggi. 17 nomine accolte da papa Francesco con parole pronunciate durante l'omelia che hanno il loro fulcro nel tema dell'inimicizia.

Francesco ricorda le parole di Cristo: "Amate i vostri nemici, fate il bene a quelli che vi odiano, benedite quelli che vi maledicono, pregate per quelli che vi trattano male". Ma anche che "queste non sono azioni che vengono spontanee con chi sta davanti a noi come un avversario, come un nemico".

"Riguardo al nemico, a chi ti odia, ti maledice o ti diffama, Gesù ci dice: amalo, fagli del bene, benedicilo e prega per lui", aggiunge il Pontefice, parlando di un'epoca piagata dal "virus della polarizzazione" e della "esclusione".

"Vediamo come rapidamente chi sta accanto a noi non solo possiede lo status di sconosciuto o di rifugiato, ma diventa una minaccia, acquista lo status di 'nemico'. Nemico perchè viene da una terra lontana, nemico per il colore della sua pelle..., nemico perchè pensa in maniera diversa e anche perchè ha un'altra fede. Nemico per...Tutto e tutti cominciano ad avere sapore di inimicizia".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento