Parcheggiatori abusivi agli Scavi di Pompei, blitz dei carabinieri

Controlli a tappeto dei militari, multe e ordine di allontanamento per quattro posteggiatori. Nei guai anche un ambulante abusivo alla stazione

Quattro parcheggiatori abusivi sono stati scoperti e allontanati dai carabinieri dall’area adiacente agli Scavi di Pompei. Inoltre è finito nei guai anche un venditore ambulante senza licenza nei pressi della stazione di Villa dei Misteri nel comune campano.

È il bilancio delle operazioni compiute nel fine settimana dai militari nei dintorni del Parco Archeologico. I quattro parcheggiatori sono accusati di aver indotto i turisti a fermare le loro auto nelle aree a pagamento che questi indicavano loro. Non avevano alcuna autorizzazione a farlo, perciò per loro è scattato l’ordine di allontanamento dal territorio comunale e le sanzioni amministrative del caso.

Ma è finito nei guai anche un ambulante che, nell’area della stazione di Villa dei Misteri, è stato sorpreso a offrire merce ai passanti senza alcuna autorizzazione. Per lui, oltre al provvedimento di allontanamento e alle multe, sono scattate anche le sanzioni per occupazione abusiva di suolo pubblico dal momento che, stando a quanto appurato dai carabinieri, il venditore aveva occupato una zona d’accesso ai binari della stazione, impedendone l’uso ai fruitori.

In tutto, sono state elevate contravvenzioni per un ammontare pari a circa 5.500 euro.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.