Parenzo contro Feltri: "Se parli o scrivi, rovini tutto"

Lite social tra i due giornalisti, in seguito a una battuta del direttore di Libero su Fiorella Mannoia

Parenzo contro Feltri: "Se parli o scrivi, rovini tutto"

Ancora un capitolo dell'infinita querelle tra David Parenzo e Vittorio Feltri. Che tra i due, da anni, non scorra buon sangue è cosa nota e sono stati infatti molti gli episodi – anche negli ultimi mesi – in cui se le sono dette di santa ragione. Recentemente, giusto a inizio ottobre, lo scontro durante la messa in onda su Radio 24 della trasmissione La Zanzara, condotta da Giuseppe Cruciani e da Parenzo stesso, nel ruolo di “spalla”. In studio di parla di razzismo e il direttore di Libero rigetta al mittente le accuse di chi gli dà del razzista: "Io razzista? Ma se ho appena assunto una governante nella mia nuova casa di Milano che è un'africana...", ottenendo in risposta (da Parenzo) la seguente uscita: "E allora? C'erano anche quelli che lavoravano nelle piantagioni di cotone?". Una frase che fa sbottare Feltri: "Stai zitto un attimo, imbecille…".

Oggi, a distanza di un mese, una nuova puntata. Teatro dell'ennesimo round la pubblica piazza di Twitter, dove la penna 76enne si lascia andare a un commento provocatorio contro la cantante Fiorella Mannoia, storicamente vicina a posizioni e idee di sinistra, e aspramente contraria alle politiche della Lega di Matteo Salvini

Questo, il tweet del giornalista: "Fiorella Mannoia mi piace quando canta. Peccato che parli spesso, rovina tutto…".

Ecco, l'uscita social del direttore editoriale di Libero è stata letta dal collega giornalista, che ha colto la palla al balzo per pungolare e stuzzicare il "rivale". La "zanzara" Parenzo, infatti, ha replicato così al tweet di Feltri: "Anche a me piace Feltri: solo quando accarezza il gatto seduto sul divano! Quando scrive o parla ...rovina tutto".

La provocazione di Parenzo, però, non è piaciuta a tutti – così come la dichiarazione di Feltri contro la Mannoia – e più di un utente gli fa notare di aver passato il segno: "David...e basta. Ti re-tweetti da solo nel giro di qualche minuto. Vittorio Feltri ha ha il buongusto (e non solo) di dire ciò che pensa: una virtù che a te troppo spesso manca...", "Ormai si autocelebra costantemente…numero uno!", "Ti fai gli screenshot da solo per acchiappare qualche like in più. Sei messo male".

Per ora Vittorio Feltri non ha (ancora) risposto a David Parenzo, ma le premesse per un nuovo scontro – social, radiofonico o televisivo che sia – ci sono tutte.