Rom picchia e umilia le figlie: ​"Dovete sposare i cugini"

Finito in manette un cittadino bosniaco di etnia rom, che aveva accettato di far sposare le figlie in cambio di denaro

Punizioni, calci, pugni e umiliazioni. Erano solo alcune delle violenze che dovevano subire le due figlie di un cittadino bosniaco di etnia rom, che voleva costringerle a sposare dei cugini.

L'uomo è accusato di reiterate violenze, lesioni e segregazioni nei confronti delle due figlie, una delle quali da poco maggiorenne, secondo quanto riporta AdnKronos. Il padre, oltre a picchiare le figlie, le sottoponeva a punizioni umilianti, come il taglio dei capelli, e impediva loro di uscire dalla roulotte nella quale vivevano, impedendogli veri e propri periodi di segregazione, durante i quali le ragazze venivano cibate a pane e acqua.

Le punizioni venivano imposte per impedire alle due ragazze di vedere i rispettivi fidanzati, dato che il padre aveva già scelto i loro futuri mariti: due cugini che vivevano nello stesso campo rom. Il padre, infatti, aveva già avviato delle trattative con i genitori dei ragazzi, accettando di concedere le figlie in matrimonio, in cambio di denaro.

La polizia di Pisa ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del cittadino bosniaco, ritenuto responsabile di sequestro di persona, maltrattamenti, calunnia e costrizione al matrimonio. Quest'ultimo reato è stato introdotto dal recente Codice Rosso ed è la prima volta in Italia che si assiste all'esecuzione di una custodia cautelare in carcere per il reato di induzione e costrizione al matrimonio.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

baronemanfredri...

Lun, 23/09/2019 - 09:35

DEMETRAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA VOGLIAMO LEGGERE IL TUO COMMENTO. BOLDRINIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII LO STESSO.

obiettore

Lun, 23/09/2019 - 09:36

Per quel che so, "cugini" lo sono in senso generico.In queste comunità, lo sono solo per il fatto di appartenere al gruppo nel quale vivono e si spostano insieme, non necessariamente consanguinei.

jaguar

Lun, 23/09/2019 - 10:04

Sarebbe interessante conoscere la cifra con cui questo "padre" ha valutato le figlie.

Calmapiatta

Lun, 23/09/2019 - 10:08

Ma non mi dite? Davvero? Davvero mi dite che nella civilissima Italia della pluriultrafemminista Boldrini i rom impongono i matrimoni ai figli? Ma chi lo avrebbe mai detto.

Ritratto di tox-23

tox-23

Lun, 23/09/2019 - 10:13

La cultura ROM. E' interessante venire a conoscenza di usi e costumi diversi.

vittoria1973

Lun, 23/09/2019 - 10:16

Ficooooooooo… che giorno è il 2 giugno?

hectorre

Lun, 23/09/2019 - 10:40

siete i soliti fasssssisti e rasssssisti,salviniani, xenofobi, non so più come etichettarvi.....una vergogna andare contro gli usi e costumi di una popolazione integrata e rispettosa delle leggi, vittima di un’italia rozza e cattiva!!!!.........mi sono immedesimato in un sinistro e sinceramente non riesco a capire come si possa ragionare così!!!!!!!!!!!!....ma come sempre disertano simili notizie, un barlume di buonsenso ogni tanto li pervade e poi non c’è il nome di Salvini nell’articolo, la molla che accende i loro cervelli e le loro tastiere!!!!...povera Italia

kayak65

Lun, 23/09/2019 - 10:42

e' andata male (forse). le nozze sarebbero state celebrate dall'argentino in nome del multiculturalismo. non sentiamo i lerner boldrini saviano grasso...commentare la vicenda. magari avrebbero potuto fare i testimoni

dagoleo

Lun, 23/09/2019 - 11:21

mi sembra giusto. siamo di nuovo nell'era schiavistica e quindi ora un povero rom non ha neppure il diritto di poter vendere le figlie al miglior offerente? gli affari sono affari, del resto.

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 23/09/2019 - 11:35

Obiettore, ma per te l'importante è puntualizzare quel che dici? Non che delle giovani subivano ogni sorta di violenza dal padre, che voleva obbligarle a sposare dei cugini? Che poi effettivamente siano cugini o no, che differenza fa?

steacanessa

Lun, 23/09/2019 - 11:55

Bellissimo frutto delle “culture” rom e islamica.

timoty martin

Lun, 23/09/2019 - 11:59

Queste sono le utili, educate, integrate, lavoratrici risorse volute e sponsorizzate da PD, Boldrini e troppi altri buonisti. Che mestiere fanno in Italia? rubano!! Rispeditele subito al paese di origine.

titina

Lun, 23/09/2019 - 12:05

se sono cugini potrebbero nascere i figli con problemi.

Iacobellig

Lun, 23/09/2019 - 13:18

E questa gentaglia va integrata? La sinistra integri questa gentaglia e quella che arriverà alle loro famiglie!

baronemanfredri...

Lun, 23/09/2019 - 13:29

TITINA E' VERO, ANCHE SE NON E' MOLTO RARO, PERO' I PROBLEMI PSICHIATRICI LI HANNO GLI ELETTORI E I DIFENSORI DELLA SINISTRA E 5S.

Caiofabius

Lun, 23/09/2019 - 13:42

Le loro usanze saranno le nostre.......!

Ritratto di abutere

abutere

Lun, 23/09/2019 - 13:47

Vedendo i risultati direi che i matrimoni tra consanguinei sono molto frequenti

obiettore

Lun, 23/09/2019 - 14:41

Navajo, non hai capito una beata cippa. L'articolo già puntualizza il loro comportamento. Ed io ho già dato a questi super protetti....