La polizia Americana: "Nessuna indagine contro Asia Argento, ma ci saranno approfondimenti"

Sul caso Asia Argento interviene la polizia americana, che spiega "nessuna indagine aperta", ma che "verranno fatte delle indagini"

La polizia Americana: "Nessuna indagine contro Asia Argento, ma ci saranno approfondimenti"

Dopo l'indiscrezione del New York Times, nel quale si parlava di un accordo da 380mila dollari fra Asia Argento e il collega Jimmy Bennett per evitare una causa multimilionaria per danni emotivi e finanziari subiti dopo un rapporto sessuale del maggio 2013, anche la polizia di Los Angeles è intervenuta sulla bufare che ha colpito l'attrice.

Le mosse della polizia di Los Angeles

Una portavoce del dipartimento dello sceriffo della contea di Los Angeles ha spiegato che Asia Argento non è indagata per le accuse di aver avuto rapporti sessuali con un minorenne. Come riporta La Repubblica, la portavoce ha amesso che non esiste "nessuna indagine aperta", ma che "verranno fatte delle indagini". I detective sarebbero quindi intenzionati ad aver un colloquio con Bennett, al momento non ancora ascoltato dalla polizia.

Asia Argento al momento non ha rilasciato dichiarazioni. Il legale Ben Brafman che segue Harvey Weinstein, accusato di molestie in passato dalla Argento ha invece parlato di "incredibile livello di ipocrisia da parte di Asia Argento. Ciò che forse è più eclatante è il tempismo, che suggerisce come nello stesso momento in cui l'attrice stava patteggiando per abusi sessuali su un minore, si stava anche mettendo in prima linea fra chi condannava il signor Weinstein, nonostante la loro fosse una relazione sessuale fra due adulti consenzienti".

Il padre dell'attrice e noto regista ha preferito non sbilanciarsi e arrivato a Roma ha spiegato che "non ho ancora sentito mia figlia. Non mi va di parlare di questo fatto finché non mi sono fatto un'idea precisa".

Commenti