Presenza di solfiti non dichiarati: Coop ritira lotto di olive farcite

Il ministero della Salute e la stessa Coop invitano tutti i consumatori allergici ai solfiti a non consumare il prodotto venduto in confezioni da 280 grammi

Nuova allerta alimentare in Italia. Questa volta ad essere richiamato dal commercio è un lotto di olive farcite in olio di girasole a marchio Coop.

Il motivo è legato alla presenza di solfiti non dichiarati sulle etichette. La notizia è stata comunicato dal ministero della Salute attraverso una nota ufficiale apparsa nel proprio sito web.

Il prodotto coinvolto è venduto in vasetti da 280 grammi, pari a 180 grammi sgocciolato, con il numero di lotto LJ197 e scadenza nel luglio del 2021. Il produttore delle olive in questione è Inpa Spa di via Ciambellana 2 a Vinci, comune della provincia di Firenze.

Il dicastero ha, inoltre, invitato tutti i consumatori allergici ai solfiti a non consumare il prodotto. La Coop, dal canto suo, con un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale ha annunciato che il provvedimento riguarda vari punti vendita della rete ad eccezione della Liguria, del Piemonte e della gran parte della Lombardia.

L’azienda, in via precauzionale, ha ritirato il prodotto dal commercio e invita i consumatori allergici ai solfiti che l'avessero acquistato a non consumare il prodotto e restituirlo al punto vendita così da ottenere il rimborso.

L’eventuale ingerimento del prodotto può comportare, per alcuni soggetti a difficoltà respiratorie, fiato corto, asma, tosse, orticaria, nausea, dolore al petto, rossore al volto. I consumatori che desiderano ottenere ulteriori informazioni possono contattare il numero verde 800 805580.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Luisigno

Mar, 24/09/2019 - 04:21

Lá coop sei tu chi può darti di più !