Pretende denaro dalla madre e minaccia di tagliarle la testa

Si tratta di un 28enne caduto nel tunnel della dipendenza dalla droga, il giovane pretendeva in continuazione denaro dalla madre alzando le mani su di lei, nell'ultimo litigio voleva decapitarla

Pretende denaro dalla madre e  minaccia di tagliarle la testa

Chiedeva con metodi convincenti del denaro alla madre e, per ottenerlo immediatamente non esitava ad alzare le mani su di lei facendole del male. Nell’ultimo litigio, ha minacciato di decapitarla pur di ottenere la somma di 100 euro. La donna, di 69 anni, questa volta, in preda alla paura, ha chiesto aiuto ai carabinieri che hanno arrestato il figlio. Si tratta di un giovane di 28 anni di Mascalucia, in provincia di Catania, caduto nel tunnel della dipendenza dalla droga. Il giovane era ormai dipendente dall’uso di sostanze stupefacenti e per comprarle non, avendo un’entrata economica autonoma, pretendeva i soldi dall’anziana madre. La donna non poteva assecondare tutte le richieste del figlio. Non disponeva di tutto il denaro per far fronte alle frequenti ed ingenti pretese e, per questo motivo veniva sottoposta ad atti violenti. La vita della 69enne era ormai divenuta un incubo:viveva con l’ansia della domanda di soldi unitamente alla paura di essere picchiata al diniego delle richieste.

Nell’ultima occasione, prima dell’arresto, il litigio è scoppiato perché l’anziana non aveva la somma di 100 euro da consegnare immediatamente al figlio. Il “non posso ha scatenato l’ira furibonda del giovane che, in tutta risposta, ha iniziato a strattonare la madre con violenza minacciando di tagliarle la testa. La poveretta, a malapena è riuscita a sottrarsi dalla forza delle braccia del giovane e, approfittando di un attimo di distrazione, si è allontanata rifugiandosi dalla vicina di casa. Lì ha ricevuto conforto e soccorsi decidendo poi di chiamare i carabinieri e porre fine all’incubo che la torturava da anni.

Una volta giunti sul posto e, dopo aver raccolto tutte le informazioni necessarie da parte della vittima, i militari hanno fatto irruzione nell’appartamento dove si trovava il 28enne. Alla vista degli uomini in divisa, l’aggressore ha iniziato ad inveire contro la madre usando termini ed offese forti per una donna. Ma non solo, nonostante la presenza dei militari ha ribadito le minacce di morte espresse poco prima verso la madre: le intimava di consegnargli tutto quello che era in suo possesso, soldi liquidi, libretto di assegni e i documenti dei veicoli. In caso contrario le avrebbe tagliato la testa anche a costo di farsi 10 anni di galera.

Con non poche difficoltà il giovane è stato bloccato dai carabinieri ed arrestato in flagranza di reato. Su di lui grava l’accusa di tentata estorsione ai danni della madre. L’arrestato, dopo la convalida del provvedimento è stato allontanato dal domicilio con divieto di avvicinarsi ai familiari.

Commenti