Quando Marino prometteva il primo stipendio a Salvatore Buzzi

Il sindaco di Roma, durante la campagna elettorale del 2013, prometteva di devolvere il primo stipendio alla coop di Mafia Capitale

"Questa mattina ho incontrato (la coop, ndr) 29 Giugno". L'audio è chiaro, pulito quasi innocente. A parlare è il sindaco di Roma Ignazio Marino e il '29 giugno' è la famosa cooperativa di Salvatore Buzzi al vertice del sistema "Mafia Capitale". È il 29 aprile del 2013 e Marino è in piena campagna elettorale per la corsa al Campidoglio contro il sindaco di allora, Gianno Alemanno.

"La cooperativa che ha denunciato con molta severità i tagli subiti dalla giunta Alemanno e quindi si trova in grandi difficoltà. Ho deciso, quindi, che il mio primo stipendio da sindaco, lo investirò tutto in obbligazioni di ’29 Giugno’ perché questa è la strada giusta" una frase significativa, che se non sa di collusione, sa almeno di ingenuità. Nel dicembre del 2014, nel corso della trasmissione "8 e mezzo" e nel pieno dello scandalo di Mafia Capitale, Marino aveva provato a mettere una pezza dicendo di "Non aver mai avuto conversazioni con Salvatore Buzzi", peccato però che quallche giorno dopo sia spuntata una foto che lo ritraeva proprio con Buzzi.

Ora, dopo le vacanze caraibiche, Marino dovrà lavorare a mezzo servizio sotto l'occhio attento di Franco Gabrielli, il prefetto con compiti speciali, il tutto sullo sfondo del Giubileo Straordinario della Misericordia che inizierà in dicembre, ma sopratutto del processo di Mafia Capitale che avrà la prima udienza il 5 novembre.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ziobeppe1951

Ven, 04/09/2015 - 10:26

Le zecche rosse si nutrono di falsità e di loschi affari

Ritratto di ...nottiTaglia.

...nottiTaglia.

Ven, 04/09/2015 - 11:03

da aleMagno all'ignaro tapino NULLA è cambiato e NULLA poteva cambiare a MAFIA CAPITALE

avallerosa

Ven, 04/09/2015 - 11:23

ziobeppe:però oltre il 30% degli italiani è felice così visto che continuano a votare i politici ladri conclamati.La cooperativa secondo l'articolo dichiara che Alemanno aveva tagliato severamente la cooperativa mentre marino,l'ebete ridente,pare abbia sopperito a questi tagli.Alemanno si è trovato a carico del comune la cooperativa di Buzzi a carico pare fin dai tempi di veltroni.Chi è il vero colpevole di Mafia Capitale?VELTRONI? RUTELLI? ALEMANNO? MARINO? DX O SX?nottiTaglia ma sei proprio sicuro che l'ignaro sia marino e non Alemanno? VELTRONI SX RUTELLI SX MARINO SX ALEMANNO DX

Libertà75

Ven, 04/09/2015 - 11:32

naturalmente il colpevole è Alemanno (e di conseguenza Berlusconi) perché aveva ridotto i fondi alla coop di Buzzi... ovvio... qualcuno conosce un politico onesto di sinistra?

ziobeppe1951

Ven, 04/09/2015 - 11:59

@avallerosa...ti ha risposto bene Libertá75 che ringrazio

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 04/09/2015 - 12:43

Il PD è stato smascherato dall'inchiesta Roma Capitale che ha travolto la giunta rossa di Marino: il PD è un partito corrotto e corruttore, affamato di soldi e potere, un organismo alieno che parassita fino allo sfinimento l'Italia che lavora e produce. I sinistri, per intorbidare le acque, cercano di far passare il concetto che "tutti i politici rubano", e quindi tutto si relativizza, vengono però smascherati dallo stesso Buzzi, che dichiara ai PM: "Alemanno era estraneo ai fatti imputati, qualcuno della sua giunta era coinvolto ma la giunta nel suo complesso, ed il sindaco, erano estranei ai fatti". C'è una bella differenza tra qualche pecora nera in una amministrazione sana e virtuosa ed un "sistema" corrotto come la giunta Marino.

Anonimo (non verificato)

Ven, 04/09/2015 - 13:20

Lo faceva solo con spirito di cristiana carita' proprio come i compagni intendono. Io do una cosa a te e tu garantisci la sedia a me'.

giova58

Ven, 04/09/2015 - 13:31

Ma queste cose le cooperative rosse le hanno sempre fatte. Assunzioni e soldi a persone del partito. Ora ha fatto scandalo perchè un magistrato in cerca di visibilità l'ha definita Mafia Capitale e l'ha definita così perchè il sindaco era Alemanno e bisognava smerdarlo come la magistratura militante sta facendo regolarmente da quando Berlusconi scendendo in campo ha consentito alla destra di vincere qualche elezione e governare come a Roma almeno 5 anni negli ultimi venti. Ma in tutti gli altri anni questi gli affari con chi li facevano? E definire Mafia un fenomeno corruttivo, è solo perchè si tratta di una cooperativa di ex detenuti? Se fosse così allora che senso ha farla costituire o una volta costituita non farla lavorare?

Ritratto di _alb_

_alb_

Ven, 04/09/2015 - 14:08

Ma la magistratura dov'è? Possibile che nessun magistrato indaghi su Marino? Possibile che nessun magistrato di Perugia indaghi sui magistrati di Roma che non indagano Marino? Possibile che nessun magistrato competente ad indagare i magistrati di Perugia non li indaghi perché non indagano quelli di Roma? Ma che razza di MAFIA è il PD???

Ritratto di ..nottiTaglia..

..nottiTaglia..

Ven, 04/09/2015 - 14:46

"non ho mai avuto conversazioni con buzzi", dichiarava l'IGNARO SMEMORATO nella trasmissione otto e mezzo a dicembre 2014... peccato che poi nella fotogallery di famigghia sul sito della coop 29 giugno siano spuntate le sue foto mentre chiacchiera amabilmente con buzzi stesso

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Ven, 04/09/2015 - 14:52

questo "SINDACO" DELLA CAPITALE, COME SUA ABITUDINE, PREDICA BENE E RAZZOLA MALISSIMO. NEL SUO DISCORSO A ROMA DAL SUO "MERITATO" RIPOSO A SPESE DEL POPOLO HA DETTO CHE "TUTTO" IL POPOLO DI QUELLA PIAZZA VOLEVA SIGNIFICARE LA FINE DEL FASCISMO, DEL NAZIFASCISMO E DELL' HITTLERISMO.... POVERETTO...! SI E' GUARDATO BENE DI AGGIUNGERE ANCHE LA FINE DEL KOMUNISMO ! SAREBBE STATA UNA BESTEMMIA PER LA DITTATURA ATTUALE DEL PD,SX TUTTA, RENZI ED ALFANO !