Cronache

"Mi ha punto un insetto". Un 39enne perde i sensi e muore

L'uomo stava lavorando in una stalla, quando improvvisamente avrebbe chiesto aiuto ad un conoscente, segnalando di esser stato punto da un insetto; si accascia a terra improvvisamente e muore in poco tempo

"Mi ha punto un insetto". Un 39enne perde i sensi e muore

Un uomo di 39 anni, Floriano Palmegiani, è morto improvvisamente mentre lavorava all’interno di una stalla nell’azienda di famiglia a Poggio Bustone, in provincia di Rieti.

Secondo quanto riferito da un testimone, suo conoscente, poco dopo le 18 il 39enne avrebbe chiesto aiuto, dicendo di esser stato punto da un insetto. Tutto questo poco prima di perdere i sensi e cadere a terra, senza mai più rinvenire.

Immediate le chiamate ai soccorsi, che sono arrivati con un’ambulanza sul posto; inutili i tentativi di rianimare l’uomo, per cui non c’era ormai più nulla da fare. Una morte improvvisa, fulminante, che resta tuttora senza spiegazione; l’unico indizio è la richiesta di aiuto per la puntura di un insetto da parte del 39enne.

Eppure, secondo quanto è stato possibile constatare sul suo corpo senza vita dopo un primo controllo, i medici avrebbero escluso che la causa del decesso possa essere imputabile a quanto riferito dall’uomo prima di perdere i sensi.

Sembrerebbe quindi allontanarsi anche l’ipotesi di uno choc anafilattico connessa ad un’eventuale puntura. Diventeranno di fondamentale importanza, pertanto, gli esami ematici e tossicologici per risalire alle reali cause del decesso del 39enne.

Commenti