Rimini, scatena panico sul bus poi aggredisce i carabinieri: arrestato

Il giovane, dopo essere salito sul bus, ha iniziato a minacciare e insultare i passeggeri. All'arrivo dei carabinieri si è scagliato contro di loro

Il conducente è stato costretto a fermare l'autobus e a chiamare i carabinieri: quel giovane aveva scatenato il caos tra i passeggeri e non era intenzionato a calmarsi. Il 32enne era salito sulla linea 4, all'altezza di Viserba (Rimini), poco dopo le 19. Poi ha iniziato a minacciare e insultare gli altri passeggeri.

Il giovane, un 32enne originario di Foggia ma residente a Rimini da anni, stava diventano violento tanto che il conducente ha deciso di fermare il bus e dare l'allarme. Sul posto sono subito giunti i carabinieri.

Come riporta il Resto del Carlino, il giovane si trovava in uno stato di alterazione psicofisica forse dovuta all'alcol o all'abuso di qualche sostanza stupefacente. Così, non appena ha visto i militari, si è subito scagliato contro di loro: prima offese e minacce, poi l'aggressione con calci e pugni. Gli agenti sono poi riusciti a bloccarlo e a portarlo con forza in caserma.

Il 32enne, già noto alle forze dell'ordine per i suoi precedenti, è stato arrestato per resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale. In attesa del processo, per lui sono stati disposti i domiciliari.