"Lei si è vaccinato?": tra Cacciari e Gruber finisce male

La conduttrice aveva chiesto se si fosse vaccinato e la risposta dell’ex sindaco di Venezia l’ha zittita: "Questi sono fatti miei”

"Lei si è vaccinato?": tra Cacciari e Gruber finisce male

È sembrato visibilmente innervosito ieri sera Massimo Cacciari quando, intervenuto come ospite alla trasmissione “Otto e mezzo” in onda su La7, ha risposto a una delle ultime domande rivoltegli da Lilli Gruber. Già per tutta la messa in onda il professore era apparso abbastanza infastidito dal tema toccato durante il dibattito, il vaccino anti-Covid. Com esi vede nel video riportato dal Corriere, quando però la giornalista ha posto il suo quesito: “Professore, lei è vaccinato vero?” apriti cielo, immediata la risposta di Cacciari che, ormai conosciamo molto bene, non ha peli sulla lingua e non le manda certo a dire: “Questi sono fatti miei, basta, parliamo di altro”. Gelo in studio e conduttrice che è rimasta decisamente sorpresa e ammutolita dalla reazione del suo ospite.

Cacciari: "Ragionare su come ricostruire il Paese"

Che proprio non fosse entusiasta dell’argomento, la Gruber avrebbe potuto capirlo anche prima, quando Cacciari aveva cercato, inutilmente, di portare l’attenzione sulla crisi economica che sta vivendo ormai da troppi mesi l’Italia. Poco prima infatti, il professore aveva detto: “Non mi preoccupa niente. È evidente che è una campagna vaccinale nata in un certo modo, con tutte le confusioni del mondo. Adesso si completerà e speriamo finalmente di uscire da questa sciagura e incominciare a ragionare su come ricostruire il Paese. Finalmente". Cacciari, incurante che la rossa conduttrice cercasse di interromperlo per fare altre domande, ha continuato dritto per la sua strada aggiungendo: “A un certo momento cesseremo, quando saremo tutti vaccinati, finalmente cominceremo a ragionare di come risanare questo Paese”.

Ed ecco la Gruber uscirsene con la domanda fatidica che ha fatto infuriare l’ex sindaco dal carattere fumantino: "Ma è vaccinato lei professore? Sì, perché è chiaro che dobbiamo essere vaccinati per poter fare una...” e niente, la risposta piccata di Cacciari è riuscita a fare stare zitta la Gruber e a bloccarla facendole lasciare la frase in sospeso, anche un po’ imbarazzata. La conduttrice forse non pensava di entrare nell’intimo con la sua curiosità e di fare un torto al suo ospite. Fatto sta che la padrona di casa ha preferito subito cambiare argomento e uscire dall’impasse in cui si era cacciata da sola.

Cosa aveva detto poco prima

Pochi minuti prima il professore, parlando della campagna vaccinale e della conferenza stampa a Palazzo Chigi di Mario Draghi, aveva commentato: “Non mi risulta che il premier sia un virologo o un epidemiologo, si sarà informato e gli avranno detto di dire quelle cose. Le strutture scientifiche gli avranno detto che va tutto bene, cosa ne posso sapere io? Draghi accusato di non metterci la faccia e di intervenire poco? Ma cosa deve dire, ci ha messo la faccia eccome, ha cambiato il responsabile della vaccinazione. Poi sono successe ulteriori confusioni, come sempre in questo Paese si ammette dopo di aver sbagliato. La procedura razionale prevedeva di puntare tutto sulla messa in sicurezza della popolazione a rischio, una regione l’ha fatto, un’altra no, solita confusione italiana”. Già si capiva da questo precedente intervento che Cacciari era sul piede di guerra.