Cronache

"È raccapricciante...": rissa di ferragosto nel Cilento, cinque denunce

Una rissa tra giovanissimi, con alcuni adulti coinvolti, ha seminato il panico sulla costa del Cilento, in provincia di Salerno, la notte di ferragosto

"È raccapricciante...": rissa di ferragosto nel Cilento, cinque denunce

Rissa violenta nella notte di ferragosto ad Acciaroli, in provincia di Salerno. Due gruppi di persone, tra i quali molti giovanissimi, si sono affrontati impugnando bottiglie e qualunque oggetto capitasse tra le mani. Non sono mancati nemmeno calci e pugni nella maxi-rissa i cui video sono stati anche pubblicati sui social. "Tanti i presenti costretti alla fuga dalla degenerazione della rissa e scene di panico diffuso con gli organizzatori incapaci di riportare la situazione alla normalità", dice il consigliere della Regione Campania Francesco Emilio Borrelli. Le immagini che circolano sono confuse e si tratta di diverse clip unite tra loro che, ancora una volta, testimoniano il grave degrado sociale di una parte del nostro Paese, dove la violenza e le risse sono diventate la risposta per tutto. In tempi rapidi, i carabinieri sono riusciti a risalire ai responsabili.

L'episodio ha creato un profondo sdegno in tutta la comunità salernitana e non solo, come evidenzia anche Borrelli: "È raccapricciante vedere come oramai la movida debba essere sempre caratterizzata da violenza e sopraffazione, spesso innescate per futili motivi. In questo caso, evidentemente, le condizioni di sicurezza molto precarie hanno influito non poco. Chiedo che le indagini in corso, come riferito dal Giornale del Cilento, proseguano speditamente e siano identificati al più presto tutti i protagonisti di questo gravissimo episodio". Inoltre, il consigliere ha anche chiesto che siano "verificate le responsabilità degli organizzatori di questa iniziativa che ha messo in serio pericolo l’incolumità di centinaia di persone".

L'appello di Francesco Emilio Borrelli non è caduto nel vuoto, come riferisce lui stesso in un secondo post condiviso su Facebook, visto che le forze dell'ordine sono state rapide a svolgere le indagini e individuare i responsabili: "Sono riusciti in tempi celeri a individuare e denunciare i responsabili della vergognosa rissa di Ferragosto avvenuta in un lido di Pollica. Cinque le denunce in attesa di ulteriori sviluppi delle indagini. Un episodio preoccupante quello accaduto nel comune cilentano che testimonia come la movida sia sempre più occasione di violenza, spesso per futili motivi". Il discorso del consigliere si amplia quando parla di "deriva culturale e morale di fronte alla quale bisogna essere vigili, attenti e inflessibili. Chi tenta di minimizzare l’accaduto sceglie di stare dalla parte dei violenti e di chi non ha rispetto per le regole di civile convivenza".

Commenti