Roma, senza soldi per le bollette tenta il suicidio: passanti fanno la colletta

Un gesto di solideriatà ha salvato la vita a un ragazzo di 20 anni che aveva deciso di farla finita

Roma, senza soldi per le bollette tenta il suicidio: passanti fanno la colletta

Un ragazzo di 20 anni tenta il suicidio perché non ha i soldi per pagare le bollette. Il gesto di solidarietà dei passanti gli salva la vita.

Come racconta Il Messaggero, questa mattina un giovane romano ha tentato di togliersi la vita scavalcano la balustra di ponte Tazio, su corso Sempione, in zona Montesacro, a Roma. Il ragazzo di appena 20 anni è stato visto dai passanti che subito gli hanno chiesto perché volesse buttarsi di sotto. Il giovane ha spiegato che non ha nemmeno "i soldi per pagare le bollette". Dunque, stava tentando di suicidarsi.

A quel punto alcune persone che erano accorse sul posto hanno compiuto un gesto di solidarietà che ha fatto desistere il 20enne dal buttarsi dal ponte. I passanti hanno infatti pensato a una colletta e raccolto per lui un centinaio di euro. Sul posto sono poi intervenute anche le forze dell'ordine.

Commenti