Il Salvator Mundi di Leonardo straccia Picasso

Il Salvator Mundi di Leonardo straccia Picasso

Ha battuto tutti i record l'asta con cui è stato venduto il quadro Salvator Mundi, attribuito a Leonardo da Vinci. L'acquirente, ancora sconosciuto, se l'è aggiudicato sborsando 450 milioni di dollari, pari a circa 380 milioni di euro. Il piccolo dipinto genio del Rinascimento, che raffigura Cristo con il globo in mano, ha superato il precedente record, pari a 179,4 milioni di dollari per "Les Femmes d'Alger (Version O)" dell'artista spagnolo Pablo Picasso, stabilito nel 2015. Dopo Picasso la classifica dei quadri più cari venduti all'asta registra i 170,4 milioni di dollari per il "Nu couché" di Amedeo Modigliani.

L'opera di Leonardo ha superato anche i prezzi mai ufficialmente confermati delle opere più care vendute in trattativa privata, come "I giocatori di carte" di Paul Cézanne e "Nafea Faa Ipoipo (When Will You Marry)?" di Paul Gauguin, che sarebbero stati venduti alla famiglia reale del Qatar rispettivamente per 250 milioni di dollari e 300 milioni di dollari. Trecento milioni di dollari sarebbero stati pagati per "Interchange" di Willem De Kooning nel settembre 2015, sempre in una transazione privata.

Commenti